Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021: decimo anniversario del Great East Japan Earthquake (3.11)

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021
Condividi


Buongiorno a tutti! 
Oggi finalmente potremo rivedere il nostro Yuzuru sul ghiaccio, nella sua partecipazione all’edizione 2021 della trasmissione televisiva “24h TV”, una sorta di maratona di beneficenza che per certi versi assomiglia al nostro Telethon. Nell’arco di 24 ore si avvicenderanno personaggi noti del mondo dello spettacolo, della musica, del cinema, della cultura e dello sport, portando ognuno il proprio contributo allo scopo di raccogliere fondi a beneficio di nobili cause.
Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Per Yuzuru Hanyu si tratta dell’ottavo anno consecutivo che prende parte a questa iniziativa di solidarietà. 

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Sicuramente la giornata sarà ricca di contenuti, per cui prima di iniziare vi invito ad una rapida carrellata delle edizioni precedenti.
Ho sempre scritto sul blog riguardo questo importante appuntamento annuale e di seguito troverete i link agli articoli, cui aggiungo le mie scuse anticipate se alcuni link, video o immagini non dovessero più essere visibili o raggiungibili. Purtroppo sul web spesso i file vengono spostati, cancellati o limitati per le più svariate ragioni, e mi è impossibile sostituirli prontamente ogni volta.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021
T-shirt ufficiale dell’edizione 2015
Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021
T-shirt ufficiale dell’edizione 2016
Yuzuru Hanyu 24h TV 2017 Yuzu
T-shirt ufficiale dell’edizione 2017
Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021
T-shirt ufficiale dell’edizione 2018
Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021
T-shirt ufficiale dell’edizione 2019

Come avete visto, ho inserito le foto delle magliette ufficiali da lui indossate.
Ogni anno viene realizzato un nuovo design posto su T-shirt di diversi colori vendute a scopo benefico.
A chiudere questa introduzione, ecco la T-shirt dell’edizione 2021!

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021


Annuncio e anticipazioni
dei giorni precedenti

12 Agosto 2021

  • L’annuncio tanto atteso è finalmente arrivato!
    E’ ufficiale: Yuzuru Hanyu prenderà parte anche a questa edizione 2021 di 24h TV, in onda tra il 22 e il 23 Agosto.

Immagine

Ecco il brevissimo video promozionale, pubblicato da News Every:
‹‹24h Television: Credendo che il mondo cambierà.››
Queste le parole di Yuzuru e questo il tema dell’edizione 2021.

Un ulteriore video, andato in onda all’interno della trasmissione News Every nella mattinata giapponese.
Qualche parola in più da parte di Yuzuru:
‹‹ Ci sono molti momenti difficili e in cui non riesco a sorridere, ma voglio/spero di poter guardare avanti e procedere, un passo alla volta. (anche: che noi possiamo guardare avanti e procedere un passo alla volta). Spero che (grazie alla mia esibizione) questi miei sentimenti raggiungano tutti. ››     
Quest’anno infatti Yuzu parteciperà alla trasmissione esibendosi sul ghiaccio in ricordo del decimo anniversario del 3.11. Un’esibizione a porte chiuse, per motivi di sicurezza richiesti dall’emergenza Covid.
‹‹ Sento fortemente di pattinare grazie al sostegno di tante persone, quindi il mio pattinare significa pattinare insieme a tutti. Vorrei pattinare con la forza e l’energia di tutti. ››     

Come abbiamo visto, Yuzu indossa la T-shirt ufficiale dell’edizione 2021 di 24h TV nella sua versione ROSA.
Chi la volesse acquistare (il ricavato andrà in beneficenza) può trovare tutte le info utili sullo YuzuShopping di agosto 2021.

Immagine

20 Agosto 2021

  • Si avvicina a grandi passi il giorno di 24h TV e oggi è stato trasmesso un nuovo video promozionale dell’esibizione di Yuzu di domenica.
    @sarah_sohma lo ha sottotitolato in Inglese.


Come/dove vedere la trasmissione

Quelli che seguono sono alcuni possibili live stream gratuiti.

Tabella di conversione degli orari (orario molto approssimativo, poi arriverà quello più preciso, ma resta comunque un buon riferimento).

Habemus…. l’orario preciso: Domenica 22 agosto a partire dalle h 13.45 (ora del Giappone), ossia h 6.45 in Italia.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Buona visione, a più tardi!


24h TV 2021

Eccomi ad aggiornare il post in serata, sia per poter raccogliere e sistemare tutto il materiale postato sui social, sia per riordinare le idee dopo che, come al solito, vedere Yuzuru sul ghiaccio mi ha scombussolato la mente e l’animo per la profondità delle emozioni che sa trasmettere e per la incredibile bravura che contro ogni umana logica ogni volta si accresce e stupisce.

Tornando all’esibizione delle ore 7.00 circa della mattinata italiana, questa è stata la prima immagine che abbiamo visto di lui sul ghiaccio.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Immagine

Nuovo costume!!!
In pochi secondi, o minuti (poiché c’è stato un breve servizio riepilogativo del suo percorso dal Great East Japan Earthquake sino ad oggi) si sono fatte e lette le più diverse elucubrazioni: dal possibile svelamento del nuovo programma corto, ad un nuovo programma d’esibizione, al programma libero Ten to Chi to con nuovo look. 
Le nostre ipotesi sono state messe a tacere dall’annuncio: due esibizioni, White Legend e Hana ni Nare. Tutti contenti e soddisfatti, ma credo lo saremmo stati in ogni caso, con qualunque altro brano avesse scelto.

Torniamo però all’inizio dell’intero frammento di trasmissione avente come protagonista Yuzuru, della durata complessiva di 20 minuti.

Di seguito troverete il video suddiviso in 8 parti così come postato su Twitter, che dovrebbe essere meno a rischio di rimozione.
(In alternativa, QUI trovate il video unico)

Si comincia, come vi dicevo, con una sorta di riepilogo di quanto accaduto da quel terribile 3.11 ad oggi, con un’attenzione particolare alle passate partecipazioni di Yuzuru a 24h TV.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Le signore del centro di cucito creativo fondato nei containers dove sono ancora costrette a vivere molte popolazioni dei centri dell’area nei dintorni della centrale nucleare di Fukushima, per il pericolo delle radiazioni, signore che lui ha visitato in occasione di due passate edizioni di 24h TV, gli hanno inviato un video messaggio di sostegno, incoraggiandolo e sostenendolo con gratitudine.

Anche un altro ragazzino, cui Yuzuru diede un consiglio durante un’altra edizione di 24h TV, gli ha voluto inviare un messaggio per fargli sapere dei propri progressi e dei primi risultati come pattinatore e ringraziarlo così per averlo ispirato con il suo esempio.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Prima di esibirsi, Yuzuru ricorda che in quella stessa pista, l’Ice Rink Sendai, si trovava al momento della forte scossa di magnitudo 9. Potete vedere indicato con una freccia in sovraimpressione il punto esatto dove si trovava lui al momento della scossa, lì sul posto si accucciò terrorizzato sopra ad un ghiaccio crepato e spezzato.
Ricorda i senpai che lo protessero e gli fecero coraggio… ed ora è di nuovo lì e si appresta a pattinare con tutti quei ricordi dentro di sé e quelle emozioni che desidera trasmettere a chi lo guarda.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Prima esibizione: White Legend.
Un programma molto importante per Yuzuru, poiché segna il passaggio tra il pre ed il post 3.11 (era stato il programma corto della stagione appena conclusa quando ci fu il sisma), ma soprattutto fu il primo programma da lui pattinato dopo la tragedia, quello che lo fece riavvicinare al ghiaccio e, riproposto più e più volte nel corso degli svariati show di quell’estate 2011, lo aiutò un po’ alla volta a superare il trauma e il senso di colpa per il desiderio di inseguire il suo sogno e continuare a fare ciò che amava, ed ama.

Eseguirlo nuovamente in questa circostanza ha pertanto un significato che va ben oltre la semplice riproposizione di un vecchio programma.
In ogni caso, la coreografia è rivista, rivestita da la suprema arte ed espressività che ha raggiunto ormai, la quale è molto più della cosiddetta maturità artistica, è la liberazione dell’autentico genio.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Seconda esibizione: Hana ni Nare. Il programma è pattinato sul brano di Fumiya Sashida, che lo compose appositamente come inno alle vittime del 3.11, non solo alle vittime propriamente dette, ma anche e soprattutto a coloro che hanno vissuto e sofferto quella tragedia e che in vario modo ne hanno subito le conseguenze. Un invito ad andare avanti anche per chi non c’è più.

Yuzuru canta a fior di labbra mentre pattina, segno di completa unione con la musica, che sembra quasi suonare con i movimenti stessi del suo corpo.

Traduzione di @tsukiyominoasa.

Vogliamo parlare del pattinaggio in sé?
Sì, perché quelle eseguite da Yuzuru non sono state due esibizioni semplici, la riproposizione di vecchi programmi rispolverati a titolo simbolico ed interpretati con la maturità e la tecnica affinata attuali.
Sono invece il frutto di un evidente lavoro di allenamento, preparazione, rifinitura, ricerca del dettaglio, la sublimazione del suo concetto di “pattinaggio”, ossia l’unione inscindibile e indistinguibile di perfezione tecnica ed espressione artistica.

Yuzuru continua a dire che si sta concentrando sul 4A e certamente è vero, ma è chiaro da queste sue esibizioni che non trascura affatto tutto il resto!
Lui è stato, è e resta il massimo emblema del pattinatore completo e questo “total package” non è cosa scontata né tantomeno assicurata una volta raggiunta, anzi, deve essere curata come un delicato bonsai.
Oggi ne abbiamo avuto la prova. Quanti elementi presentano lievi modifiche che li rendono ancora più belli e complicati! Quanti piccolissimi dettagli aggiunti o modificati qua e là che rendono uniche le sue performance! Quanto è migliorato nella velocità, nella scorrevolezza, nella leggerezza della pattinata e di qualunque altro elemento!
Non sembra mai “graffiare” il ghiaccio (com’è ovvio che sia, dato che vi scorre sopra con le lame), ma sfiorarlo senza peso, senza alcun attrito, sia quando scivola che quando salta, o punta. Il movimento di gambe e braccia è pura poesia, così naturale, così elegante eppure così preciso e studiato fino alla punta delle dita!

Tanti sarebbero gli aspetti da sottolineare, ma non sono un’esperta e non mi voglio addentrare in un campo che non mi compete.
Mi limito a indicare alcuni degli elementi di cui vorrei invitarvi ad una visione particolarmente attenta, per apprezzarli come meritano.

3A preso da luna
Non è la prima volta che Yuzu stacca il triplo Axel dalla luna, anzi, lui è noto per aver presentato le entrate più complesse di questo salto. Lo ha eseguito numerosissime volte anche con l’uscita in luna.
Guardate questa luna: lunghissima e con fili profondi, impeccabile! Nonostante sia un elemento che non permette di prendere velocità nel momento dello stacco, ecco che lui riesce a piazzare un 3A altissimo e perfetto.

4T con uscita… “originale”!
Già un salto quadruplo in esibizione è cosa per pochi, soprattutto per chi come lui non ha più niente da dimostrare ed ha ben altre doti adatte a deliziare il pubblico.
Eppure… ecco il quadruplo, perfetto sotto ogni punto di vista, con un atterraggio leggero come sulle nuvole, apparentemente semplice e senza sforzo.
Ma qui viene il bello, perché dopo l’atterraggio, invece di appoggiare anche il secondo piede, esegue una spirale all’indietro, poi ancora un’altra cambiando posizione, si gira utilizzando il movimento di tutto il corpo per creare velocità ma sempre restando su quello stesso e unico piede… fino a puntarlo e realizzare una sorta di compasso in posizione pivot. E’ rimasto per tutto il tempo su un solo piede immediatamente dopo l’atterraggio da un quadruplo!
Questo mi lascia allibita ma mi fa anche tanta rabbia, perché se lo facesse in gara sono certa che i giudici gli darebbero sempre e comunque il solito GOE, mentre “altri” verrebbero premiati maggiormente per ragioni che, non volendo pensare male, non è dato sapere.

Questa trottola lunghissima e con tantissime variazioni è un gioiello, così come è da apprezzarne l’uscita. Anche in questo caso possiamo notare quanto per lui tutto sia collegato in un flusso continuo. Spesso vediamo i pattinatori uscire da una trottola in modo “ok, anche questa è fatta, ora cosa devo fare?”, mentre lui non si lascia mai andare, è sempre controllato. Ogni elemento non è mai fine a se stesso ma parte fondamentale e significativa di una storia, un messaggio, un sentimento. Un vero piacere per gli occhi.

Sit twizzles.
Sono un elemento che lo ha caratterizzato e distinto sin dall’inizio della sua carriera, originalissimo e, se eseguito in questo suo modo incredibile, bellissimo. Non ricordo di averne visti altri (se escludiamo la danza, in cui comunque non ne ricordo in questa posizione così bassa e con la gamba libera così raccolta) e lui stesso non li ha più eseguiti dopo i primissimi anni in categoria senior. 
Oggi ha dimostrato che non solo li può fare, ma ancora meglio! Guardate quante rotazioni fa e quanto si sposta sul ghiaccio, pur mantenendo sempre una posizione impeccabile ed una velocità costante!

Spirali.
Le spirali sono considerate un elemento prettamente femminile, se escludiamo le sequenze di spirali delle coppie di artistico, ove tra l’altro la qualità spesso è influenzata dalla diversa flessibilità e stazza dei due partner, con notevoli limiti da parte dell’uomo. 
Questo perché esse richiedono flessibilità, per essere eseguite bene e soprattutto per essere “belle” esteticamente.
Yuzuru non ha problemi di nessun genere, eccolo in tutta la sua eleganza.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Il lavoro, la preparazione e la ricerca maniacali con cui cura ogni sua performance non si fermano al ghiaccio, alla tecnica, all’arte, ma includono anche contenuti simbolici pregni di significato, riferimenti storico-culturali, richiami psicologici e spirituali, per una trasmissione di emozioni e sentimenti, una tecnica ed un’arte totali.

Il White Legend pattinato oggi ha preso il via esattamente dalla linea di centro pista, ossia proprio quel punto indicato in precedenza, su cui si trovava al momento della grande scossa e della grande paura, ed è terminato esattamente alle h 3.11 (o 15.11, ci sono pareri contrastanti in merito e nessuna conferma in un senso o nell’altro).
3.11, esattamente le cifre che ormai resteranno impresse nella mente di tutti.
Non potremo mai sapere se si tratti di una semplice coincidenza o se sia in qualche modo voluto. In entrambi i casi questo è un dettaglio che fa riflettere e che rende ancora più significativa la sua testimonianza, oggi, a 24h TV.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Vogliamo parlare del costume? Dobbiamo parlarne!
Dopo aver sentito altri pattinatori preoccupati di mostrare ad ogni occasione la propria virilità, mascolinità, di confermare che “pattino ma sono eterosessuale”, vedere il nostro etereo ragazzo morbidamente fasciato da un’impalpabile tessuto sulle tinte pastello del pesca e lilla è come respirare una ventata di… femminilità? NO! Bellezza! … e Libertà!
Perché la vera arte, la vera bellezza, non hanno sesso, vanno oltre ogni distinzione e classificazione.
La libertà è potersi esprimere come si desidera senza la preoccupazione di venire incasellati secondo rigidi ed ignoranti stereotipi (non però cercando a tutti i costi l’eccesso pur di farsi notare, questa è tutt’altra cosa!).
Yuzuru non si è mai preoccupato di queste discussioni così svilenti ed è passato da mise estremamente semplici come jeans e T-shirt o anche i costumi di Parisienne Walkways, a quelli più aggressivi o rockettari come, di recente, in Let Me Entertain You, alle piume e agli strass quando il tema del programma e le sonorità della musica lo richiedevano, come in Notte Stellata.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Questo nuovo delicato costume presenta un intricatissimo ricamo, che ad uno sguardo più attento risulta rappresentare i fiori di Glicine.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Ebbene, il Glicine che si trova a Shiheicho, di oltre 430 anni, è il simbolo naturale della città di Sendai!
Si dice che fu proprio Date Masamune, il fondatore di Sendai, a portare questa pianta alla città nel 1593, di ritorno dalla Corea.

Grazie a @tsukiyominoasa per aver tradotto queste informazioni.

Coincidenza? O riferimento voluto? 
Una cosa è certa: con Yuzu le sorprese e la meraviglia non finiscono mai!

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Yuzuru Hanyu oggi ha dimostrato una volta di più di essere il più grande pattinatore di sempre, uno dei più grandi atleti di sempre (oserei dire il più grande, ma umilmente devo tener conto della mia ignoranza su tanti – troppi – altri sport e di essere sfacciatamente di parte), uno degli artisti più fantastici e sicuramente tra quelli che più arrivano al cuore di chi li guarda, giungendo fino alle corde più intime e sensibili e suscitando emozioni di un’intensità tale che poi queste persone fortunate non riescono più a staccarsi da lui.
Al di là del suo pattinaggio, che è l’apoteosi di questo sport, ciò che cattura tutte le persone (quelle non prevenute, quelle non influenzate da altre prevenute e quelle che non hanno interessi economici-politici-di immagine che li portino ad asserire il contrario) è la purezza del suo animo e dei suoi sentimenti, che traspare in ogni cosa lui faccia e dal suo stesso aspetto, pulito, etereo e perfetto ma anche determinato, combattivo, sicuro nella sua modestia ed autoironia. Un concentrato di bellezza, bravura, intelligenza, saggezza, simpatia, tenerezza, onestà, bontà, gentilezza, educazione, passione, rigore, rispetto e quanto altro di positivo possa risiedere in una persona.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Tutto questo si vede in lui, sempre, e anche chi si ritrova per puro caso a guardare, magari distrattamente, una sua performance, viene irrimediabilmente catturato in una spirale senza via di scampo e, se è aperto ad accogliere questo dono o è in un periodo delicato o difficoltoso della propria vita, vi si appiglia e trova in lui una luce e un aiuto.
Vi sembro esagerata? Non lo sono. Non lo sto paragonando ad un santo o una sorta di divinità, non vorrei essere fraintesa! Credo però che sia un essere raro e prezioso, in grado di attirare a sé le persone e di dare loro luce, speranza, positività e voglia di vivere e di migliorarsi; un esempio, uno sprone ed un appiglio per tante, tante persone, di cui continuiamo a leggere le testimonianze.
Quanto vediamo sul ghiaccio non può essere distinto da quanto lui è come persona: la persona è diventata il pattinatore ed il pattinatore ha creato la persona, in un processo circolare senza inizio e senza fine.
Le due esibizioni di oggi sono un’altra perla che si aggiunge alle tante che già ci ha regalato e ancora una volta ci fa sentire fortunati di vivere nell’era Hanyu.

Poco dopo la messa in onda del mini show sono giunte le reazioni di Fumiya Sashida, autore di Hana ni Nare, e Ikuko Kawai, la violinista che ha arrangiato ed eseguito la musica utilizzata per White Legend.

Fumiya Sashida: ‹‹  Yuzuru Hanyu ha pattinato sulla mia canzone “Hana ni Nare” a 24h TV. Sia “White Legend” che “Hana ni Nare” sono state meravigliose, come una incrollabile forza anche in mezzo alle difficoltà che si affrontano. Signor Yuzuru, grazie mille per avermi toccato (emotivamente).
Non avrei mai pensato che avrei pianto (sentendo) la mia stessa voce. Sarei felice se i miei pensieri/sentimenti sinceri che ho messo in questa canzone potessero raggiungere le persone a prescindere dai tempi. ››  

Questo è Fumiya Sashida. Lui e Yuzuru sono diventati amici in occasione della loro prima collaborazione proprio per Hana ni Nare.

Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021

Ikuko Kawai durante la trasmissione di 24h TV si trovava ad Akishima per esibirsi in concerto. Molti le hanno fatto sapere che Yuzuru aveva pattinato sulle note di White Legend e quando ha sentito questo ha subito scritto sul suo blog: ‹‹ Sono così contenta! Sono così onorata! Vorrei così tanto vederlo!! ››     

Grazie a @orangesrgd per la traduzione.


23 Agosto 2021

Come sempre, la partecipazione di Yuzuru a 24h TV ha strascichi anche nei giorni successivi.
Cominciamo la giornata con i quotidiani in uscita al mattino, i quali riportano la notizia della sua esibizione.

All’interno di News Every è poi stato riproposto il contenuto già trasmesso ieri, ma tagliato in modo diverso e con inquadrature in parte differenti anche delle esibizioni, motivo per cui ne consiglio la visione!

Eccolo, diviso in 6 parti.

Articolo sull’esibizione di Yuzu, che riporta anche le sue principali parole, tradotto da @Iron_Klaus.

Chiudiamo con l’omaggio di Nekomasamune, la mascotte di Sendai.
Gia nel corso della trasmissione TV ha twittato le sue ormai note rivisitazioni dei costumi di Yuzu, ma oggi ha aggiornato la collezione con l’ultimo, nuovissimo costume glicine!

 


Come sempre, se ne avete voglia, lasciate un commento, così facciamo due chiacchiere insieme!


Condividi

Autore: EleChicca

Italian. I like Japan, cats, fashion dolls, anime&manga, figure skating and a lot of other things, but, above all, I LOVE Yuzuru Hanyu! ??

8 pensieri riguardo “Yuzuru Hanyu a 24h TV 2021: decimo anniversario del Great East Japan Earthquake (3.11)”

  1. Hi, Neat post. Tһere is a problem along with your site in internet explorer,
    might check this? IE nonetһelesѕ is the market leader and a huge component of folks will omit your
    wonderful ѡriting becausе of this рroblem.

  2. che dire? in più intendo… hai già detto tutto tu. Yuzuru è una favola incantatrice. o non lo guardi o non lo conosci o altrimenti resti a bocca aperta tutte le volte. già strabiliò ragazzino vestito di piume viola, allora davvero non si era visto niente di simile, trottole con quel gioco di ali/braccia…. e adesso ti strabilia per la maturità dei gesti che lo vedono uomo, giovane uomo… che racchiude in sé quel che può essere desiderabile: bellezza, eleganza finezza, forza, intraprendenza, volitività, delicatezza…. difetti ne avrà ma non quando pattina.. ma tutte cose già dette e, meritandone di nuove…non s e ne trovano le parole. ciao cara…

    1. Ahhh che bellissimo commento! Sottoscrivo ogni tua singola parola!
      In effetti mentre scrivevo pensavo che in fondo sono sempre le stesse cose che dico, ma non trovo espressioni che possano stargli dietro nel suo costante elevarsi in bellezza, talento, genialità, arte… e tutto il resto.

  3. Ohh!! siccome ci piace parlare di lui.. proviamo con due chiacchierette-ette-ette… Il costume! Prezioso e raffinato nella fattura.. del genere che si può permettere solo lui, elegante anche da fermo date le proporzioni perfette del suo corpo longilineo ma tornito.. Sta benissimo! come con tutto! in primis con le famigerate tutine aderentissime, in particolare una giustamente da te ribattezzata “arma di distruzione di massa”
    Il colore sfumato in tenui tonalità pastello è coerente con i fiori che riporta ricamati e scintillanti in onore di Sendai e la sua storia cme bene ci hanno illustrato generose e informatissime Fanyus. Yuzu é etereo.. perfetto nell’insieme e tanta delicatezza è indovinatissima per il messaggio affidato alle due esibizioni-simbolo. Ma giusto per chiacchierare ed esprimere una preferenza personale trovo che l’incarnato di Yuzu sia maggiodmente valorizzato da colori più scuri o comunque più intensi… Qui pur non nascondendo sensualità, quasi sublime, non doveva fare il sexy…. Ma come sta sexy vestito di viola…. Da LGC all’indescrivibile, inimmaginabile costume 2 di ORIGIN. (Il precedente era forse più bello.. non saprei..) Ma moro di capelli, con la pelle di porcellana e quel viola li…. luccicoso con le applicazioni rosse…. Ma chi?… Tutine fuori concorso. Ciao Yuzuriane… Con questo pensierino della sera.. Buonanotte cara….
    PS. Il costume, morbidamente ampio e ripreso ai lati, color albicocca intenso… un po’ alto sui pantaloni neri direi che fa un bell’effettone sui colori di Yuzu.. Adesso basta sennò non si dorme. 😘

    1. Caspita che analisi!! Come darti torto?! Fantastico, perfetto, meraviglioso. Mi rendo conto che sembriamo un branco di invasate, ma è impossibile non restare affascinate/i al suo cospetto. E’ l’emblema della bellezza esteriore illuminata e sublimata da quella interiore. Ahah, la mia tutina preferita (quella non completamente nera, per chi non lo sapesse) è effettivamente pericolosa.
      Niente, il tuo commento dice già tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *