Pubblicato il: 12 Marzo 2022 alle 23:18

Arte Disegni Dipinti

arte disegni dipinti


Da Wikipedia:
Il disegno è la rappresentazione grafica di oggetti reali o immaginari, di persone, di luoghi, di figure geometriche fatta con o senza intenti artistici. Il disegno può essere inteso come svago personale, come espressione artistica o come strumento lavorativo, per esempio nel disegno tecnico, industriale, architettonico, ingegneristico. Il disegno tradizionale è solitamente realizzato su una superficie cartacea mediante matite, pastelli, carboncini o pennelli a seconda della tecnica impiegata. Nella modernità il disegno è anche realizzabile attraverso dispositivi elettronici come computer e tavolette dotati di particolari software specifici.

Arte Disegni Dipinti

In queste poche righe è racchiuso un po’ tutto: dai vari materiali e strumenti per il disegno alle tecniche utili e interessanti da imparare e padroneggiare, o anche da inventare, perché no?!
Da fini utili, di lavoro a semplice momento di soddisfazione personale, espressione del proprio io e relax.
Aggiungiamo anche pittura e scultura, che considero affini intendendole come mezzo di espressione figurativa.

Ci sarà tanto di cui scrivere su disegno e pittura.
Sul blog mi propongo di mostrarvi alcuni dei lavoretti ed esperimenti che ho fatto in passato, ma soprattutto quelli che farò.
Cercherò di apprendere nuove tecniche, conoscere strumenti e materiali, imparare e condividere ciò che andrò via via acquisendo con chi avrà l’interesse e la pazienza di seguirmi.


Ho iniziato a disegnare sin dai 2 anni e la mia passione per cartoleria e cancelleria non è mai venuta meno. Entrare in un negozio ricolmo di pennarelli, blocchi e quaderni era altrettanto entusiasmante di quanto lo fosse ammirare gli scaffali dei giocattoli.
L’odore stesso della carta e delle matite colorate era così gradevole!

Non andavo da nessuna parte senza portarmi appresso un blocchetto e una penna biro.
Ho sempre colorato pochissimo. Mi piacevano da impazzire i colori ma mi annoiava il colorare.
Avevo un modo tutto mio di disegnare, o meglio, una considerazione tutta mia del disegno. Non ho mai disegnato per mostrare ciò che facevo. Non ho mai iniziato un disegno con l’idea di fare una cosa completa e conservarla.
Disegnavo, potrei dire, per necessità. Per passatempo, perché ne avevo sempre voglia, per rilassarmi, per gioco.
Erano scarabocchi, cose abbozzate e lasciate a metà, che so… un volto, una parte dei capelli, una mano. Poi mi stufavo e cambiavo idea, iniziavo altro. 

Ho sempre adorato disegnare ginnaste, ballerine e soprattutto pattinatrici, oltre a modelle a cui far indossare tutti gli abiti che inventavo o che mi piacevano.
Con la mia mamma guardavo in TV gli spettacoli di Holiday on Ice e poi per giorni e giorni ero tutta presa da gonnelline svolazzanti e movimenti eleganti, o almeno ci provavo.

Disegnavo principesse, sirene, fate…
Quasi soltanto persone, quasi soltanto ragazze, in bianco e nero, incomplete, sparpagliate qua e là sullo stesso foglio e solitamente con la penna a sfera, perché non cancellavo.
Piuttosto ricominciavo, mi stancavo, tracciavo una X sopra e riprendevo accanto.
Questo era il mio disegnare. Era la mia mamma che, riordinando casa, trovava e metteva da parte alcuni dei miei scarabocchi, molto pochi rispetto all’infinità che producevo, immagino quelli meno brutti! 

Arte Disegni Dipinti
Il malloppo dei disegni di “Piccole Donne”

Altro grosso limite, originato dalle stesse motivazioni, era la fissazione con le figure femminili. Niente paesaggi, niente natura morta, o fiori, o uomini, non per discriminazione ma perché non mi riuscivano proprio e non avevo né la voglia né la pazienza di provare e riprovare.

A scuola era diverso. Lì dovevo fare disegni con un senso e una composizione, raffigurare quello che mi veniva richiesto, colorarli e completarli.
Incredibilmente mi lanciai nel periodo delle scuole medie in un progetto immane che con grande soddisfazione riuscii a portare a termine.

Amo le cose complicate. Mi piace sfidare le mie capacità, o forse in questi casi sarebbe meglio dire la mia resistenza e testardaggine, che di certo non mi mancano.
L’impresa cui mi riferisco è stata illustrare tutto il romanzo di Piccole Donne.

A rivedere ora quei disegni, rigorosamente non colorati ma almeno uno per foglio, della stessa grandezza e pianificati con rigore, mi viene da sorridere. All’epoca mi sembrava di aver fatto molto meglio e invece ora li trovo proprio brutti, però ancora adesso mi congratulo con me stessa per aver rispettato fino in fondo un proposito così impegnativo.

Libretto di racconti e poesie per cui ho indegnamente realizzato alcune immagini, quella di copertina e altre all’interno
Arte Disegni Dipinti
Due copie del volantino che venni incaricata di illustrare. Serviva a far conoscere l’istituto superiore che frequentavo agli studenti dell’ultimo anno di scuole medie

Alle scuole superiori il prof. di Arte mi ha coinvolta in alcune attività quali l’illustrazione del volantino pubblicitario dell’Istituto, da distribuire nelle scuole medie per l’orientamento e di un libro di racconti e poesie scritte da vari studenti degli ultimi anni.
Bellissimi ricordi.

Arte Disegni Dipinti   

Ho continuato a disegnare ancora per alcuni anni dopo la maturità, anche se non in modo compulsivo come prima.

Chicca era la mia “assistente”, mi aiutava… così.

Chicca assistente illustratrice

I problemi della vita uniti all’assenza dello stimolo a disegnare, come quello che mi veniva dalla scuola, mi hanno portata man mano ad allontanarmi sempre più da questo mio hobby e recentemente mi sono resa conto che mi mancava tantissimo.
Tante cose sono successe, soprattutto brutte, ma sono sopravvissuta e credo di essermi rafforzata.
La scoperta di Yuzuru Hanyu mi ha fatto di nuovo sentire la necessità di esprimere qualcosa di bello. Se già prima non riuscivo mai ad essere davvero soddisfatta perché ciò che facevo con le mani era infinitamente inferiore a quello che vedevo con la mente, figuriamoci ora che ho davanti agli occhi tutti i giorni la meraviglia di Yuzu!
Lui è però stato la scintilla che ha fatto riaccendere un fuoco sopito ma mai spento e ho così deciso ora, sul blog e per il blog, di tornare a coltivare disegno e pittura, ma questa volta in modo più serio e consapevole.

Spero che i miei studi, ricerche e prove risultino interessanti, ma soprattutto mi auguro di ricevere da voi lettori consigli, suggerimenti, giudizi e critiche, così da poter imparare sempre qualcosa di nuovo, migliorarmi e creare tutti insieme un circolo virtuoso.


LINK UTILI

I miei album di disegno su Flickr:


Di seguito, i post presenti sul blog dedicati ad arte, disegno, pittura, materiali e strumenti artistici.

DISEGNI e DIPINTI

Illustrazioni di Moda

Arte Disegni Dipinti

Ispirati ad Anime e Manga

Arte Disegni Dipinti

Varie

Arte Disegni Dipinti


TEORIA, TENTATIVI e altro

Arte Disegni Dipinti

… COMING SOON …


La pagina verrà aggiornata man mano che pubblicherò nuovi post sull’argomento, per cui…
vi aspetto per le novità!



Translate into your own language