YuzuNews 19 novembre 2018: Il giorno dopo la Rostelecom Cup 2018, aggiornamenti e notizie

Condividi


Buonasera.
Vi siete ripresi dai giorni super intensi della Rostelecom Cup? Siamo passati dall’eccitazione dell’inizio, alla gioia di un nuovo record mondiale e uno Yuzu raggiante dopo il programma corto, alla preoccupazione per la gara a rischio causa infortunio, alla tristezza immensa nel vederlo con le stampelle e con il futuro agonistico di nuovo messo in discussione nonostante un talento infinito, all’orgoglio per il nostro ragazzo d’oro, che ancora una volta ci ha mostrato quanto sia speciale e unico in tutto e per tutto.

Se volete “rivivere” questi giorni di gara, potete ripercorrerli attraverso questi post:

Cinque giorni sulle montagne russe, con alti e bassi che, almeno per me, hanno lasciato il segno. Non mi sono ancora ripresa e oscillo tra l’ottimismo e l’angoscia, ancora scombussolata e confusa, e con un diffuso malessere fisico, ma…

Ho deciso che non posso e non devo abbattermi. Ho deciso che voglio credere alle parole di Yuzuru e fidarmi di lui, il quale ha dimostrato, pur essendo così giovane, di potermi e poterci insegnare tante cose.
Ho tante opinioni personali su Yuzu, sulla sua psiche, sulla sua intelligenza, ma ne parlerò eventualmente in altre occasioni. Sta di fatto che Yuzu ha detto più e più volte come affronta la vita e le avversità che ripetutamente si sono abbattute su di lui, rendendo più difficile ogni cosa, ed io, come sua tifosa (ma credo che anche il termine tifosa sia riduttivo, perché io non faccio semplicemente il tifo per lui in gara, io gli voglio bene con tutto il cuore come persona, pur non conoscendolo personalmente… mi è caro come pochi) devo seguire il suo esempio e approcciare la vita come lui.

Ecco dunque che lui ha detto, dopo aver vinto il suo secondo oro olimpico, che si sentiva felice, e per questo si aspettava che presto sarebbe successo qualcosa di brutto, ma sapeva anche che quell’ulteriore periodo brutto sarebbe stato la strada per la successiva felicità.

Ha detto in passato anche che vede la vita come una serie di muri da superare, dopo ogni muro c’è sempre un altro muro, ma la vista dopo averli superati dev’essere bellissima. A volte è tentato di scegliere scorciatoie o strade facili per aggirare i muri, ma poi non fa parte del suo carattere e così torna a lottare per superarli.

Ha anche detto molte volte che sente il nostro supporto, il sostegno dei suoi fan, sia coloro che lo seguono alle competizioni, sia quelli che, non potendo essere presenti fisicamente, lo guardano in TV o attraverso Internet. Lui si è detto grato a tutti e ce lo dimostra ogni volta. Ha detto che il nostro supporto e le nostre aspettative si trasformano in forza per lui e ogni volta ci chiede espressamente di sostenerlo.

infortunio

Ebbene, per tutti questi motivi ho deciso che, pur non potendo aiutarlo in modo concreto e diretto, la mia energia e i miei pensieri positivi possono fare qualcosa, che possono arrivare fino a lui uniti a quelli di tantissime altre persone in tutto il mondo. 
E’ difficile, ma ci siamo già passati e siamo stati premiati con un oro mondiale con record del mondo, con un oro olimpico da leggenda e con prestazioni sublimi. Ci passeremo di nuovo e resteremo con lui anche questa  volta, gli daremo anche la nostra forza, lui è fortissimo ma ne ha bisogno.

Ho paura, lo ammetto, per il suo futuro in campo agonistico. Paura che quella caviglia ormai indebolita non gli consenta di fare i salti che desidera e che lo possa presto costringere ad un ritiro non voluto, ma poi penso che non posso essere così pessimista, non fa bene né a me né a lui. Lui vuole continuare a pattinare, non si arrende, quindi perché pensare al peggio? Pensiamo in positivo e proviamoci con tutte le forze! 
Voglio sforzarmi di scacciare questi pensieri neri e pensare che, invece, supererà anche questo infortunio e, com’è sempre stato in passato, tornerà ancora più forte di prima, perché spinto da un nuovo entusiasmo ed una nuova voglia di pattinare.

Un appello a tutti. Non importa quale sia la vostra religione, o se siate atei. Vi chiedo di dedicare ogni giorno un pensiero a Yuzuru. Un pensiero positivo, una speranza per lui, o una preghiera verso il vostro Dio, affinché la caviglia possa guarire in modo completo e gli consenta di tornare a fare tutti i salti che lui desidera, e di affrontare le gare in perfetta condizione fisica com’è giusto che sia, che lui non perda mai la forza d’animo e la voglia di combattere e che la fortuna lo assista e lo aiuti, che possa pattinare fin quando lo desidera e possa regalarsi e regalarci ancora tanti momenti belli.
Grazie a tutti.

Scusate per questo lungo discorso, ma è necessario risollevarsi dopo questa brutta botta e comportarci in modo da meritare un ragazzo come lui.

Adesso è ora di guardare avanti. Impegnamoci al massimo nella nostra vita di tutti i giorni e mentalmente cerchiamo di aiutare anche il nostro “bimbo”. Forza Yuzurino, siamo tutti accanto a te!! Ti aspettiamo più forte di prima!


Bene, fedeli a questi propositi, vediamo ora le ultime news di questo post-Rostelecom Cup.

  • Innanzitutto una cosa bella, l’ennesimo premio per Yuzuru! E’ stato annunciato come vincitore del 53° “Big Sport Award”, conferito da TV Asahi e dal Comitato Olimpico Giapponese, in virtù dei suoi straordinari risultati sportivi nel 2018. La premiazione avverrà l’11 gennaio 2019.

infortunio

 

  • Guardate che tenera questa scena: prima di entrare in pista per la premiazione, Yuzuru fa le prove su come salire sul podio con le stampelle utilizzando una sedia.

  • Strabilianti i dati di ascolto della rete giapponese Asahi TV , che trasmette le tappe di Grand Prix. Il programma corto maschile ha avuto uno share nella media del 14%, con un picco massimo del 22,8% al momento dell’uscita del punteggio di Yuzuru. Dati ancora migliori per il libero maschile, che ha fatto segnare uno share medio del 16,2% con il picco del 26,4% al termine del FS di Yuzuru. Notare che il 26% di share è altissimo!!!

  • Da un consiglio della direzione della JSF sono emersi alcuni punti riguardanti Yuzuru:
    1) Yuzuru deve ristabilirsi completamente dall’infortunio prima di poter pensare a programmi per il futuro.
    2) Si spera che Yuzuru possa recuperare dall’infortunio in vista dei Campionati Mondiali che si terranno a marzo in Giappone.
    3) I membri del team giapponese che prenderà parte ai Mondiali verranno stabiliti secondo i criteri di selezione usuali.
    Gli alti punteggi fatti segnare da Yuzuru e i suoi precedenti ori mondiali dovrebbero consentirgli di essere selezionato pur non partecipando ai campionati Nazionali.

Ms Kobayashi ha aggiunto che la deadline, il limite massimo per il ritiro dalla finale è il 3 dicembre, data entro cui Yuzuru dovrà quindi comunicare la sua decisione definitiva.
Ahimé, temo non ci siano possibilità di una sua partecipazione, e sinceramente spero non partecipi, rischierebbe solo di gareggiare in condizioni precarie, fare una brutta prestazione ed aggravare l’infortunio.

QUI l’articolo in giapponese.

  • Sulla TV giapponese hanno illustrato con immagini le aree della caviglia infortunate secondo la diagnosi fatta dal medico della squadra sul posto, alla vista e al tatto (quindi, mi pare di capire, è una prima diagnosi sommaria… ma solo una mia considerazione).

infortunio

  • Joosep Martinson, fotografo ufficiale dell’ISU, ha dedicato un post su Instagram a Yuzuru, con un sentito messaggio e alcune bellissime foto.

View this post on Instagram

I can’t heal Yuzuru Hanyu's unfortunate injury, but I can give you a minute with him in my pictures. With the support I’ve never seen before, you have truly earned it! This is for all you, Yuzurus fans out there!! 🔥🔥 • Yuzuru Hanyu of Japan in the ISU Grand Prix of Figure Skating, Rostelecom Cup 2018 at Arena Megasport on November 16-18, 2018 in Moscow, Russia. (Photo by Joosep Martinson – International Skating Union (ISU)/ISU via Getty Images) • @isufigureskating #yuzuruhanyu #hanyu #portrait #gpfigure #figureskating #figureskater #icerink #iceskating #ice #patinajeartístico #patinageartistique #Patinage #Patinaje #Pattinaggio #athlete #sport #sportsphotography #onassignment #becreative #inspiremyinstagram #portrait_ig #portraitoftheday #moscow #russia #bwphotography #blackandwhite #emotions #gettyimages #gettysport #jmfotoz

A post shared by Joosep Martinson (@jmfotoz) on

  • Nuovo magazine in uscita il 1° dicembre, acquistabile e già preordinabile su Amazon.co.jp al seguente link (clic sull’immagine di copertina).
    Come al solito, io vi consiglio caldamente Amazon jp, spedizione velocissima e puntuale.
    (Sto aspettando di fare il mio prossimo ordine, che sarà piuttosto ricco.)

infortunio

  • Intervista fatta a Brian in occasione della Rostelecom Cup, incentrata su Medvedeva e Yuzu. In particolare, alcuni punti riguardanti Yuzuru che, spero, vi daranno un po’ di ottimismo (mi voglio fidare di quanto dice Brian e di come lui vede Yuzuru).
    QUI l’articolo in russo.
    Grazie a @yolo4A per la traduzione.

Riassumendo e parafrasando:

 – Brian inizialmente temeva che l’infortunio fosse serio come quello dell’anno scorso ma fortunatamente non lo è (ndr: speriamo sia davvero così!)
 – E’ il settimo anno che Yuzu e Brian lavorano insieme e il suo attuale pattinaggio è il migliore di sempre, è in ottima forma e le sue trottole e i suoi salti sono spettacolari . Nelle ultime due settimane appariva molto felice e allegro in allenamento.
 – Questa stagione è piacevole, senza appuntamenti fondamentali cui puntare come le Olimpiadi. Yuzuru stesso è cambiato, ora si interessa a nuove sfide, come il nuovo regolamento. In passato era molto più fissato sui risultati e perfezionista, invece adesso si gode tutto. 
 – Riguardo il tentativo in questa gara da parte di Dmitriev di atterrare il 4Axel, Brian dice “Mai dire mai”, Yuzuru vorrebbe essere il primo a farlo ed è una delle ragioni per cui ha deciso di continuare a gareggiare.

  • Ajinomoto continua ad occuparsi, come fa ormai da anni, dell’alimentazione di Yuzuru durante le competizioni, per assicurargli la dieta più adeguata alle sue necessità, la giusta leggerezza, forza e resistenza.
    Anche durante le due tappe di Grand Prix di questa stagione, GP Helsinki e Rostelecom Cup, Yuzuru ha consumato tre pasti al giorno, più, come spuntino, dei piccoli onigiri di 50g di riso ciascuno, soprattutto prima delle sessioni di allenamento, per dargli la giusta energia.

infortunio

Questa la sua dieta al GPHelsinki.

infortunio

  • Ancora una volta la rivista AERA dedica uno spazio a Yuzuru. In questo numero (in uscita il 26 novembre), che trovate su Amazon al seguente link:

  • Messaggio di supporto da parte di Plushenko a Yuzuru.

  • Ancora un magazine con contenuti su Yuzu. Disponibile su Amazon.

  • Nuovo numero di Figure Skaters, in uscita il 7 dicembre (il giorno del compleanno di Yuzu!!) e disponibile su Amazon al seguente link:


Vi ricordo che se volete inviarmi messaggi per Yuzuru (max 280 caratteri, in italiano e inglese o solo inglese, magari specificando in firma che siete italiani) dovete farlo entro il 25 novembre, oppure, se usate twitter, potete inviarli direttamente a @yuzueco  o a @yuzuru_fairy , sempre entro il 25.

Per il momento è tutto, a prestissimo,

Ciao ciao! 



Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *