YuzuNews del 06 febbraio 2018: finalmente notizie certe su Yuzuru! Niente 4Lutz alle Olimpiadi. Parla Brian Orser

Condividi


Buonasera a tutti!
Benvenuti ad un nuovo appuntamento con le YuzuNews! Questa volta si inizia a fare sul serio, l’apertura dei Giochi Olimpici è dietro l’angolo (-3 giorni) e le notizie ci giungono già direttamente da PyeongChang, o per meglio dire, da Gangneung, che sarà sede delle gare di pattinaggio di figura.


Eh sì, perché oggi abbiamo finalmente notizie importanti su Yuzuru Hanyu, che ci vengono date direttamente dal suo allenatore, Brian Orser. La news principale riguarda il 4Lutz, salto che, a quanto pare, Yuzuru ha deciso di non presentare nel programma libero olimpico, ma approfondiremo meglio in seguito.

Vi ricordo che sul blog c’è un post che funge da punto di riferimento per le informazioni sulle Olimpiadi (soprattutto riguardanti Yuzuru, ovviamente) e nel quale trovate anche l’indice con tutti gli altri post del blog sull’argomento PyeongChang 2018, lo trovate QUI.

Partiamo dunque con le YuzuNews di oggi!

[Grazie a @ShampooNeko per l’illustrazione]

4Lutz Yuzuru Hanyu PyeongChang 2018


  • Il 4 febbraio è uscito un articolo sul Yomiuri Shinbun, riguardante la visita che Yuzuru fece nel gennaio 2016 ad Otsuchi, nella prefettura di Iwate, una zona gravemente colpita dal sisma e tsunami del 2011, e in particolar modo la sua visita ai bambini di una scuola elementare, i quali ora lo supportano in vista delle Olimpiadi.
    QUI trovate la traduzione in inglese fatta da @yuzueco. Grazie!

Commovente come i bambini siano entrati facilmente in sintonia con Yuzu e come lui sia essere stato capace di conquistarli.

4Lutz Yuzuru Hanyu


  • Domani verrà trasmesso su NHK uno speciale dedicato a Yuzuru Hanyu e al suo tentativo di conquistare un secondo oro olimpico. Questi i vari promo TV:

Speriamo che presto sia disponibile la versione sottotitolata!


  • Nuova rivista! Come sempre disponibile su Amazon.co.jp al seguente link (clic sull’immagine di copertina). Attenzione! Il magazine è disponibile solo in formato digitale per dispositivi Kindle!


  • La Citizen ha creato un nuovo orologio, con fasi lunari, appartenente alla serie Campanola, a cui ha dato il nome “Yuzuru” in omaggio ad Hanyu.
    Eccolo qua:

4Lutz Yuzuru Hanyu Citizen Campanole Yuzuru


  • Il 19 febbraio uscirà il nuovo numero di AERA, con contenuti su Yuzuru.
    Queste i precedenti numeri con la presenza di Yuzu (per Amazon sempre clic sull’immagine, da notare che il primo dei due non è più disponibile e non si sa se in futuro lo sarà, mentre il secondo c’è ancora!)


  • Passiamo ora alle news più importanti e più di attualità, data l’imminente apertura delle Olimpiadi.
    Abbiamo finalmente notizie certe sulle condizioni di Yuzuru e sullo stato della sua preparazione. Di più! Abbiamo anche indicazioni sulla sua strategia di gara.
    Queste notizie ci giungono direttamente dalle parole di Brian Orser, che si trova già a Gangneung per seguire altri suoi atleti nel Team Event, e che oggi ha risposto alle domande dei giornalisti.

Brian ha detto che nonostante Yuzuru abbia ripreso ad allenarsi verso metà febbraio, gli allenamenti vanno molto bene e i salti altrettanto, tutti tranne il 4Lutz, che invece non è consistente. Questo ha portato lo stesso Yuzuru, che ha imparato molto dall’esperienza, a decidere di escluderlo dal layout del programma libero olimpico.  Ha detto che la preparazione e la riabilitazione sono state portate avanti senza problemi e Yuzu sarà al 100% per le Olimpiadi. Ogni giorno è sempre più forte e pronto e questo ha fatto decidere di non partecipare al Team Event, per dargli la possibilità di proseguire gli allenamenti a Toronto per una ulteriore settimana.
Il suo volo per PyeongChang è previsto per l’11 febbraio, assieme ad Javi e alla coach Tracy Wilson. 

Alcuni articoli in inglese QUI, QUI e QUI .

Alla domanda: Yuzuru sarà davvero, davvero pronto per l’oro? Brian ha risposto: Sì, assolutamente sì, mai sottovalutare Mr. Hanyu.

4Lutz Yuzuru Hanyu PyeongChang 2018

News Every:

 

Cosa ne pensate di questa decisione di Yuzuru di togliere il 4Lutz?
Sono convinta che sia una buona cosa. In molti (compresi Plushenko, Takahashi, lo stesso Brian Orser e altri) hanno più volte ripetuto che Yuzuru non ha bisogno del 4Lutz per vincere, che deve puntare su un programma pulito e come solo lui sa fare, con alti GOE e PCS. Lo stesso Yuzuru lo sa e ne ha parlato nel documentario del 14 gennaio (trovate il video in questo post), dicendo che senza 4Lutz i suoi programmi sarebbero più stabili e lui stesso potrebbe concentrarsi di più sulla fluidità del programma e sull’aspetto artistico, anche il corto ne gioverebbe, potrebbe attestarsi costantemente su un 1° o 2° posto per poi giocarsela con il libero. Per questo motivo la scelta di togliere il 4Lutz credo sia positiva e molto saggia. Yuzuru può puntare al risultato e poi sperimentare nuovi salti ed esplorare nuovi orizzonti dopo le Olimpiadi e nelle prossime stagioni.

MA, c’è un ma… da mesi ormai Yuzu dice che, nonostante sia consapevole dei rischi di un nuovo quad, si è reso conto che i suoi PCS ormai sono giunti quasi al massimo, mentre quelli dei suoi avversari si stanno alzando costantemente, di pari passo con il contenuto tecnico (io aggiungo: i PCS vengono ormai spesso dati in base al TES e tutte le varie voci sono livellate, tutto questo non è giusto, TES e PCS dovrebbero essere cose distinte, così come ogni singola voce del secondo punteggio. Oltre a questo anche i GOE per gli elementi tecnici spesso e volentieri vengono dati senza cognizione di causa, sfalsando i punteggi a favore di qualcuno) ed il suo vantaggio sugli altri si è pertanto assottigliato notevolmente, quindi, se vuole tenere il passo con questo trend e stare ancora davanti deve cercare di alzare il base value dei suoi programmi, ecco da qui la necessità del 4Lutz. Oltre a ciò… Yuzu ha detto che provare questo quadruplo per tenere il passo con Chen e gli altri quadruplisti gli è di stimolo e motivazione e rispecchia la sua personalità, non provarlo semplicemente andrebbe contro il suo concetto di sport e di sfida.

Detto questo, come reagirà, da un punto di vista mentale, a questa decisione di eliminarlo dal layout? Saprà concentrarsi su un programma “semplificato” (si fa per dire) e dare il massimo? Riuscirà a scendere a compromessi in funzione del mero risultato?
Io spero con tutto il cuore che ci riesca, che capisca che i suoi ideali e le sue convinzioni sono ammirevoli, coraggiose e d’ispirazione, ma che in certi momenti è necessario accettare di fare un passo indietro per un risultato più importante. Non ci vuole solo coraggio, ma anche saggezza.


  • Traduzione in inglese (grazie a @wherespacepooh ) della bellissima intervista, rilasciata da Yuzuru nel mese di agosto a Tokyo e pubblicata pochi giorni fa sul nuovo numero di Kateigaho.
    La trovate QUI .

4Lutz Yuzuru Hanyu PyeongChang 2018

Yuzuru parla dei suoi stati d’animo nei confronti del pattinaggio e del suo essere Yuzuru Hanyu, dell’importanza dello studio e del suo applicarsi completamente in ciò in cui si cimenta, di come tutto per lui sia finalizzato al pattinaggio ma di come non voglia essere solo un pattinatore, ma una persona con una consapevolezza ed una cultura, dei suoi progetti per il futuro e delle sue ambizioni. Un’altra gemma che ci fa conoscere meglio questo ragazzo incredibile. Grazie a chi ha tradotto l’articolo e grazie, come sempre, a Yuzuru per l’esempio che è per tutti noi.


Per oggi è tutto.
Mi raccomando, come sempre, scrivete domande, suggerimenti, consigli e critiche, tutto è ben accetto e può essere un modo per dialogare e migliorare!

Un saluto a tutti, a prestissimo!

4Lutz



Condividi

2 pensieri riguardo “YuzuNews del 06 febbraio 2018: finalmente notizie certe su Yuzuru! Niente 4Lutz alle Olimpiadi. Parla Brian Orser”

  1. Secondo me per questa occasione ha fatto bene a non inserire quel salto,sarebbe stato un rischio inutile visto il poco allenamento post infortunio meglio puntare sul “resto”(che non è certo poco)e realizzarlo al massimo delle possibilità attuali..per un 4Lutz ci sarà tempo in futuro..

    1. Già, è quello che pensano praticamente tutti, l’incognita è come la sua testolina reagirà a questa scelta, se si mette in testa che così non può dare il massimo rischia di fare un disastro come fece ad inizio stagione all’Autumn Classic, speriamo che si sia davvero convinto al 100% della cosa e che punti alle prossime stagioni per fare esperimenti e cose nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *