YuzuNews del 22/10/2017: Rostelecom Cup Exhibition Gala

Condividi


Buongiorno e buona domenica a tutti!
Oggi giornata conclusiva della Rostelecom Cup, con l’Exhibition Gala proprio in queste ore.

C’è tanta carne al fuoco e il materiale  è infinito, mi è davvero difficile selezionarlo e postarlo con una certa logica, i social networks sono in delirio e tutti sono in fermento!

Ma proviamo ad andare con ordine e partiamo subito da una notizia bomba, o almeno un ottimo motivo di speranza per tutti coloro che – come me – sono angosciati dall’idea del momento in cui il nostro amato Yuzuru deciderà di abbandonare le gare e chiudere la propria carriera agonistica.
Più volte in passato Yuzu ha lasciato intendere di non sapere ancora cosa fare e quando smettere, ma che il suo desiderio sarebbe quello di dedicarsi al professionismo (ossia fare show) quando ancora la forma fisica è al top. Inoltre, due anni fa, durante un’intervista nel giorno di open practice al Cricket Club, disse che SE avesse vinto un secondo oro olimpico, probabilmente quello sarebbe stato il momento ideale per ritirarsi. La cosa fece molto scalpore in patria, tanto che lui stesso il giorno dopo rilasciò una nuova dichiarazione, aggiustando un po’ il tiro, disse che non sapeva assolutamente ancora cosa avrebbe fatto, né se si sarebbe ritirato, chiarì che il suo obiettivo erano le Olimpiadi e solo dopo avrebbe pensato a cosa fare: se avesse ritenuto di poter dare ancora qualcosa a questo sport avrebbe continuato. Rimase però il dubbio, perché non era chiaro se questa sua precisazione fosse frutto della pressione mediatica, e quindi si fosse ritenuto in dovere di non deludere le aspettative altrui, oppure se realmente le sue parole fossero state travisate il giorno prima. In sostanza: Yuzuru aveva tra le righe fatto capire di volersi ritirare oppure era solo una riflessione generica ma davvero non aveva ancora deciso?
Da allora questo pensiero è rimasto nella mente di tutti i tifosi, che quindi temono il giorno del ritiro, che sarebbe, effettivamente, un po’ prematuro a soli 23 anni.
Ultimamente da alcune dichiarazioni e interviste si era intravista la possibilità che intendesse continuare, ad esempio pochi mesi fa, quando disse che si sentiva al 20% del proprio potenziale, ma che se glielo chiedessero tra un anno risponderebbe allo stesso modo perché lui vuole sempre migliorarsi e crescere. Quelle non sembravano certo le parole di una persona prossima al ritiro. Oppure il fatto che alleni non solo il 4Lutz ma anche il 4Axel (e pare che di tanto in tanto provi anche il 4Flip, ma poco, come ha detto Brian. Io onestamente vorrei che facesse anche quello, giusto per poter dire di avere tutti i salti quadrupli) farebbe intendere la volontà di progredire, di crescere, e non sono certo cose che si fanno in due o tre mesi. Nonostante tutto, però, restava questo pensiero assillante del ritiro imminente.

Ebbene, ieri Yuzuru, in un’intervista, ha chiaramente detto che DOPO le Olimpiadi vuole presentare in gara il 4Axel!!
Già il fatto del 4A è pazzesco, ma la notizia è quindi che continuerà a gareggiare anche dopo le Olimpiadi. Ovviamente non ha detto per quanto tempo, sicuramente nemmeno lui lo sa.
Formulo una mia ipotesi: si sa che in allenamento riesce ad atterrare il 4Axel, non si sa con quali percentuali di realizzazione. Io sono certa che si stia limitando molto nell’allenarlo, per evitare possibili infortuni in vista delle Olimpiadi. E’ logico che allenandolo poco, tanto più per un salto così difficile, non possa al momento prepararlo davvero per inserirlo in gara, pertanto non credo che il DOPO Olimpiadi significhi proprio la gara successiva, ossia i Mondiali di Milano (anche se l’ipotesi di un tentativo, magari riuscito, può anche starci), ma piuttosto nella stagione successiva, cosa che implicherebbe prendersi il tempo necessario per allenarlo.
Se pensiamo poi che i Mondiali 2019 saranno in Giappone… beh io a questo punto credo di poter davvero sperare in un’altra stagione – almeno – di Yuzuru, e questa per me è davvero una notizia stupenda!
[Grazie a Nymphea per la bella news tradotta da questo articolo!]


Passiamo ora a quanto è accaduto oggi in quel di Mosca.

Innanzitutto la PREMIAZIONE, che insolitamente non è stata fatta subito dopo la conclusione della gara ma il giorno successivo. Chissà come mai… D’ora in poi sarà sempre così o è stata un’eccezione? Certo, non è comodissimo, i medagliati hanno anche dovuto rimettersi i costumi di gara, per poi ricambiarsi per il Gala.

 


Passiamo alla practice del Gala.
Durante le prove del gala, Yuzuru ha girato lentamente vicino alla balaustra leggendo i banner di incitamento per lui affissi nell’arena.

Riscaldamento prima del Gala

Il programma completo del Gala

Esibizione: Notte Stellata (The Swan) by Il Volo

Solo una parola: brividi! Questa esibizione mi scioglie letteralmente, potrei rivederla all’infinito, è magnifica, sublime, la adoro nel modo più assoluto!!!!    

Il Finale

 

Il Finale visto da una fancam, maggiormente focalizzata su Yuzuru.

Ancora una fancam, focalizzata su Yuzu. Adoro il momento in cui Yuzuru entra in pista e, perfettamente sul momento culminante della musica, fa la sua bellissima luna, con 3A e altra luna, meraviglia!!!         

Foto di gruppo, ormai un rito di ogni competizione!
Guardate dove si trova il nostro Yuzurino!!  

Dall’instagram di Misha Ge:

#Family

Un post condiviso da Misha Ge (@mishage8) in data:


Questo ciò che è accaduto un attimo prima della foto: Ondrej Otarek solleva Yuzurino! 

Il consueto saluto al ghiaccio.

 

Intervista al termine del Gala (sperando in una traduzione).

 

…e dopo il Gala… Yuzu si impegna a firmare autografi, in cirillico  

Юдзуру учит русский! #yuzuruhanyu #RostelecomCup2017 #inSkate

Un post condiviso da Alexey Rogonov (@rogonov_alex) in data:

Ed infina il banchetto conclusivo che si è tenuto in serata.

Bene, direi che per oggi è tutto!
Ci si “risente” nei prossimi giorni per eventuali aggiornamenti e considerazioni varie….e anche per i video con commento italiano.

Un saluto a tutti!  

 



Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *