Pubblicato il: 20 Luglio 2021 alle 12:47

Creazioni per Barbie – OOAK varie 01: Cavie per imparare “l’arte”

Creazioni per Barbie OOAK varie 01

Ciao a tutti! 
Procede il lento lavoro di “catalogazione” delle mie passate creazioni per fashion dolls. Nei post più recenti mi sono occupata di una nuova categoria. Potremmo definirla lo scatolone dei pezzi anonimi, uno zibaldone di lavoretti di cui non ricordo la data e che non ho numerato insieme agli altri, vuoi perché non sono stati completati secondo il piano iniziale, vuoi perché sono stati realizzati su commissione e dunque non li ho più qui con me. Questi saranno inseriti nella categoria delle “creazioni varie”.
Creazioni per Barbie OOAK varie 01: Cavie per imparare “l’arte”.

Se siete appena approdati sulle pagine del blog EleC’s World e vi siete persi i post precedenti della “serie”, niente paura: potete ritrovarli tutti consultando il tag #creations .


In questa carrellata di vecchie prove ed esperimenti per fare pratica siamo giunti alle bambole. Non più solo vestitini, accessori e miniature, ma bambole complete. Le ho catalogate come OOAK, anche se probabilmente non è il termine più appropriato in questo caso, dal momento che dette bambole sono solamente acconciate e vestite, non costumizzate in senso vero e proprio, salvo un leggero ritocco del trucco in alcuni casi.

Le posso comunque considerare come i primi timidi tentativi in quella direzione.
La mia prima vera OOAK (se mai vedrà la luce) sarà “Violetta la Streghetta”.

Le bambole che vedrete in questo post NON sono Barbie, ma cloni economici oppure Tanya già irrecuperabili nel loro aspetto originale, motivo per cui ho potuto metterci mano senza troppi scrupoli.

Cominciamo con una Tanya, appunto. Una delle prime uscite, ma non temete, non ho “rovinato” la bambola originale. Ne era rimasta solo la testa e i suoi capelli erano ridotti ad una cortissima “stoppa”, mentre il visino era ormai semi-cancellato.
Un accenno al corpo. Il mio primo ricordo di bambina lo vede già presente in casa e non nuovo, per cui si tratta sicuramente di quanto resta di una bambolina che mi fu regalata probabilmente già usata, forse da una cugina più grande.
Non so di che bambola si tratti, mi sono limitata ad unire una testa senza corpo ed un corpo senza testa (so che suona macabro, ma tant’è).

92170112

Oltre a metterle questo straccetto addosso (l’espressione “cucire un vestito” mi sembra fuori luogo!), ho ritoccato il trucco, ho tolto completamente i capelli e li ho sostituiti con una parrucca che all’epoca si trovava comunemente venduta in blister con accessori sfusi quali scarpine, borsette, racchette ecc.

92170113

Secondo tentativo.
Non so di che bambola si tratti, certamente una di tipo economico, uno dei cosiddetti cloni molto diffusi sia nei negozi e che io da bambina vincevo spesso nei vari giochi a premi del Luna Park.

Eccola:

004

 

Anche in questo caso ho rimarcato il trucco, non perché fosse cancellato ma semplicemente per fare pratica. I capelli erano in ottimo stato e li ho soltanto raccolti in uno chignon sulla nuca.

921700320

Cotone bianco-avorio e nocciola chiaro, lavorato a uncinetto e a maglia, due soli colori che tornano in tutti gli elementi: borsetta, scarpe, cintura, guanti, stola, cappello, top e gonna.

921700321

Terzo e ultimo tentativo, per oggi.
Più che un tentativo questo si è rivelato un lavoro completo, del quale sono anche piuttosto soddisfatta, per la buona riuscita, per la complessità e perché si è trattato del primo lavoro di cucito con l’utilizzo di un cartamodello.
Anche questa è una bambolina-clone, forse una Steffie ma non ne sono certa.
Era in ottimo stato, per cui è rimasta completamente com’era in origine; ho solo provveduto a vestirla di tutto punto.

DSCF1344

Un vago richiamo a Via col Vento e allo stile coloniale, ma personalizzato. 
Ritrovarla dopo tanti anni mi ha davvero fatto piacere!

DSCF1345

 

Per oggi è tutto, ma preparatevi ad altri “pasticci”!


Spero di aver dato a qualche creativo l’ispirazione per realizzare qualcosa di nuovo, e anche qualche dritta su come fotografare le proprie modelle in miniatura.
Avete domande? Curiosità? Non esitate a scriverle nei commenti!

A prestissimo!!


Autore: EleChicca

Italian. I like Japan, cats, fashion dolls, anime&manga, figure skating and a lot of other things, but, above all, I LOVE Yuzuru Hanyu! ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate into your own language