YuzuNews 8 maggio 2019: Yuzu Days di maggio, nuova foto dal TCC e altre news

Condividi


Buongiorno!
Nuovo appuntamento con le YuzuNews, per aggiornarvi un po’ sulle ultime notizie riguardanti il nostro Yuzurino. Non c’è molto, ma so che i fanyus sono sempre in attesa delle pur minime informazioni.
In particolare, è uscito proprio ieri l’appuntamento con Yuzu Days di maggio, quindi non potevo non riportarvelo!

Eccovi dunque le YuzuNews di questi ultimi giorni.


  • Iniziamo con una nuova, recentissima, foto di Yuzu, scattata al TCC qualche giorno fa e postata da Geoff Dionisio sul suo profilo Instagram.
    E’ una foto interessante, al di là dell’ovvio piacere di rivedere Yuzu (ma quant’è carino! E quei capelli lunghi!? E quel sorriso così naturale!? ):
    Geoff Dionisio è infatti il tecnico che al TCC è addetto all’harness, ossia quella sorta di canna con imbragatura, tenuta da un’altra persona, che spesso viene utilizzato dai pattinatori per imparare ad eseguire i salti.
    Ebbene, Geoff ha scritto nella didascalia di aver lavorato con Yuzuru per tutta la settimana sui quadrupli. Ora, in realtà non ha detto niente di preciso, ma da questa frase si possono fare alcune ipotesi. Se Yuzu ha lavorato con lui… probabilmente ha lavorato con l’harness. Questo significa che potrebbe essersi allenato sui salti quadrupli che ancora non è in grado di fare, come il 4Flip, oppure che ancora atterra raramente, come il 4Axel, o forse sul 4Lz, che è già in grado di fare ma che non prova da un anno e mezzo e forse preferisce riprenderlo senza gravare troppo sulla caviglia destra.
    Da notare che dopo i Mondiali, in teoria, Yuzuru avrebbe dovuto, o meglio dovrebbe, continuare con la riabilitazione e le cure per 2-3 mesi, quindi onestamente non mi aspettavo si stesse già allenando sui salti, tantomeno sui quadrupli che ancora non riesce ad eseguire! In ogni caso, queste sono solo mie ipotesi, quindi prendete quanto ho appena scritto per quel che vale, ossia niente.
    Speriamo solo che tutto proceda bene e senza problemi.

  • L’ISU ha aggiornato il World Standings così com’è al termine di questa stagione e in vista della prossima. Yuzuru si trova al 4° posto. So che non ci fa tanto piacere, ma considerando che in queste due ultime stagioni ha preso parte a pochissime gare, ciò è comprensibile, ed in ogni caso questo non cambia certo il fatto che sia e resti il migliore! Giusto!?

yuzu days di maggio

  • Ieri, 7 maggio, è stata pubblicata una nuova “puntata” di Yuzu Days, appuntamento a cadenza – più o meno – mensile, offerto dalla P&G, uno dei principali sponsor di Yuzuru, puntata che ogni volta è una fonte di foto bellissime e informazioni sul nostro Yuzurino, sempre preziose per noi fans.

La pagina è QUESTA .

yuzu days di maggio

Anche questa volta l’argomento è davvero bello e ci rivela qualcosa (che in parte già si sapeva, in realtà) di Yuzuru e della sua famiglia, della sua sfera più personale.

yuzu days di maggio

Emerge la sua riconoscenza verso la madre, per tutto ciò che fa e che fin dall’inizio ha fatto per lui, circondandolo di amore ed attenzioni.
Sono certa che anche il padre sia una persona stupenda e, seppur in modo diverso, sia un sostegno altrettanto fondamentale per Yuzuru.
Se lui è diventato la persona splendida che è oggi lo deve, oltre che al suo carattere, al suo talento e a tutte le sue doti naturali, anche alla cultura in cui è cresciuto e, in gran parte, all’educazione ed agli insegnamenti ricevuti dai genitori.

yuzu days di maggio

Abbiamo anche la traduzione completa in inglese, grazie ad @axelsandwich.

  • Sul numero di maggio di Fujin-gaho, tra le foto e i contenuti degni di nota dedicati a Yuzuru, vorrei farvi notare in particolare questa pagina.
    Al centro si vede Yuzu nel suo consueto atto di gridare verso il pubblico “arigatou gozaimashita!” (ossia: Grazie mille!) e tutt’intorno c’è un collage di fanart, ossia opere grafiche, disegni, banner, scritte… create dai suoi fans.
    Mi ha molto colpito questa pagina, per il suo impatto emotivo e simbolico: Yuzuru che ringrazia i suoi tifosi, i quali a loro volta lo circondano di affetto e sostegno incondizionato, il tutto simboleggiato da opere nate dalle abilità di ciascuno e dal massimo impegno di tutti, e fatte con dedizione.

(QUESTO il tweet da cui ho preso la foto, io non ho ancora comprato questo magazine, ma rimedierò presto! Grazie a @halmammyg).

yuzu days di maggio

Questo il contenuto del breve articolo nella parte centrale.
(Grazie ad Angelica Zy dello Yuzuru Hanyu International Fan Group su Facebook  per la sua traduzione in inglese e per avermi dato il permesso di condividerla qui in italiano)

COMPETERE/ANDARE IN BATTAGLIA INSIEME AI FANS

In Giappone ovviamente, e anche oltreoceano, c’è un numero incredibilmente enorme di fans di Hanyu. Nell’arena ci sono molti di loro, i quali trasmettono fortemente il loro sostegno in ogni modo. 
“Il supporto da parte di tutti costituisce la felicità e anche la pressione. Sento che i tifosi sono insieme a me nell’andare in battaglia [nell’affrontare la competizione].” Hanyu ha detto nell’incontro con la stampa il giorno dopo la competizione [ndt. Il riferimento è ai Mondiali di Saitama 2019].
“[Che essi mi seguano] Attraverso la TV o nell’arena, io voglio trattare tutti allo stesso modo/con equità per quanto possibile, così mi comporto in una certa maniera [mi comporto di conseguenza], e per questo motivo si viene a creare [o viene percepito] un senso di distanza tra me e i fans. [ndt. secondo una traduzione più letterale, dice: il senso di distanza tra me e i fans non è così ravvicinato]. 
Ma anche così, anche questa volta [ndt. Mondiali 2019] quando ho atterrato il [4]Loop, tutti hanno gioito insieme a me. Quella sensazione/quel sentimento di “insieme”, era davvero forte questa volta.”
Più tardi, alla Small Medal Ceremony che si è tenuta alla presenza dei fans, ha detto con il capo abbassato: “Penso che continuerò a farvi preoccupare per me, ma se voi lotterete insieme a me, io sarò felice” e i fans hanno risposto/reagito con grandi applausi e incitamenti.

Nota della traduttrice (Angelica Zy):
Yuzuru usa il verbo 闘う, che ha vari significati: competere/gareggiare, lottare, combattere, destreggiarsi tra le difficoltà, gli ostacoli e i momenti difficili.

Ecco quindi che Yuzu si riferisce alle gare come una sorta di battaglia, il superamento dei limiti e degli ostacoli che via via si trova davanti, ancor più, o ancora prima, che come un confronto con gli avversari. In questo suo cammino di competizione/lotta/battaglia lui è contento di averci accanto.

Questo numero di Fujin-gaho lo potete trovare su Amazon.co.jp al seguente link. Altamente consigliato!!

 

  • Elizabeth Peyton, una pittrice americana molto famosa, già in passato ha realizzato svariate opere raffiguranti Yuzuru, e proprio ieri sono stati postati su Instagram i suoi due ultimi dipinti aventi lui come soggetto, che ora si trovano esposti alla Sadie Coles HQ, dal 4 maggio-15 giugno 2019 a Londra. 

yuzu days di maggio

  • Un articolo molto particolare, dedicato alle pettinature di Yuzu! Nell’articolo sono espressi anche i giudizi sui suoi vari stili e su come poterli imitare.

QUI l’articolo (è in Giapponese). 

Sotto ad ogni “pettinatura” ci sono alcune voci con un giudizio per ciascuna, espresso in stelline.
Tali voci sono, nell’ordine:
– preferito dalle ragazze
– facile da realizzare 
-adatto per i completi eleganti
– adatto per le uniformi

yuzu days di maggio

 


Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.
Ciao ciao!



Condividi

Autore: EleChicca

Italian. I like Japan, cats, fashion dolls, anime&manga, figure skating and a lot of other things, but, above all, I LOVE Yuzuru Hanyu! 🥇💖

3 pensieri riguardo “YuzuNews 8 maggio 2019: Yuzu Days di maggio, nuova foto dal TCC e altre news”

  1. Ma spiegami com’è possibile che nella classifica ISU Yuzuru sia dopo Shoma Uno che arriva sempre secondo dopo di lui! E Kolyada poi, che non ne ha più azzeccata una di gara? Per me questa è la dimostrazione lampante che il metodo di punteggio della federazione ha qualche problema. Ma mi pare anche di capire che sia un problema vecchio di anni. Quanti magnifici pattinatori sono stati messi da parte o non valutati al loro reale livello negli anni scorsi! Penso a Johnny Weir su tutti.
    Per me Yuzu forse era non c’è storia

    1. Mah, che ti devo dire, certo… fa un po’ male vederlo quarto ben conoscendo il suo valore. Purtroppo in due stagioni ha fatto solo 7 gare, ma una cosa che non quadra è anche il fatto che le Olimpiadi non vengano “premiate” come altre competizioni. Non si può valutare allo stesso modo una competizione annuale ed una che si tiene invece ogni 4 anni, tutti lo sanno che le Olimpiadi valgono di più anche come prestigio, vabbe’, dobbiamo accettarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *