YuzuNews del 2 giugno 2018: Fantasy on Ice 2018 in Kanazawa Day 2 – Il primo 4T dal libero olimpico!

Condividi


Buonasera!
Il post di oggi è davvero brevissimo, è solo un promemoria per domani.
Oggi c’è stato il secondo dei tre show della tappa di Kanazawa del tour FaOI 2018: Fantasy on Ice 2018 in Kanazawa Day 2.
Lo show è iniziato alle 14.00 e terminato alle 17.00, ora giapponese (7.00-10.00 in Italia).

fantasy on ice 2018 in kanazawa day 2 yuzuru hanyu

Non abbiamo molte notizie rilevanti, se non qualche accenno qua e là sul fatto che all’uscita di pista, al temine dello show, Yuzu si è fermato a bordo pista come fa sempre, e ha salutato uno ad uno tutti gli altri pattinatori, alcuni con un abbraccio, altri con una stretta di mano ecc. Prima di andarsene, come sua abitudine, ha urlato “arigato gozaimashita”, grazie mille, al pubblico, e pare che questa volta, prima ancora che lui gridasse, gran parte del pubblico gli abbia urlato “omedetou”, congratulazioni, suppongo in riferimento al People’s Honor Award.

fantasy on ice 2018 in kanazawa day 2 yuzuru hanyu

Per il resto, solo due informazioni: nell’Opening ha di nuovo sbagliato il 3A, questa volta non è caduto ma ha fatto uno step out, mentre nel Finale, nel quale gli altri giorni non aveva fatto salti, ha deciso di eseguire un 4T, che è il primo, almeno eseguito in pubblico, dal 17 febbraio 2018, giorno del programma libero a PyeongChang.
Speriamo sia segno che la caviglia va bene e che lui non forzi troppo il recupero e non voglia strafare.

Sono un pochino preoccupata da quel 3A, suo salto solidissimo, che pare sbagliare più spesso. Può essere perché tenta di farlo più grande in preparazione del quadruplo? Ho un po’ paura che per cercare di farlo quadruplo possa perdere la sicurezza nel triplo, che è il suo salto migliore in assoluto.
Speriamo vada tutto per il meglio! Dita incrociate e piena fiducia in lui.


Altra notiziuccia piccola piccola, non riguardante FaOI:
Yuzuru ha donato i suoi guanti del Team Japan delle Olimpiadi al museo olimpico di Losanna, su richiesta del IOC (Comitato Olimpico Internazionale), che tradizionalmente richiede degli oggetti ai medagliati più noti.

Articolo

yuzuru hanyu


Come vi dicevo, il post di oggi è un promemoria:
vi ricordo infatti che domani sarà l’ultimo giorno di FaOI in Kanazawa, lo show inizierà alle 13.00, fino alle 16.00 in Giappone (6.00-9.00 in Italia) e un’ora dopo essere terminato, quindi alle 10.00 italiane, verrà trasmesso da CS Asahi TV Channel 2.

Per poterlo vedere in streaming seguite le indicazioni di questo post e ricordate che il canale da selezionare dall’elenco è il 60.
Buona visione!!

A prestissimo, ciao a tutti!! 



Condividi

2 pensieri riguardo “YuzuNews del 2 giugno 2018: Fantasy on Ice 2018 in Kanazawa Day 2 – Il primo 4T dal libero olimpico!”

  1. Sicuramente lui è un tipo generoso pronto a dare al pubblico il più possibile :è di conseguenza capace come dicevi tu di forzare i tempi di recupero ma credo che dopo uno stop così lungo come quello pre olimpiade in cui ha dovuto rinunciare a tante gare forse è diventato un po’ più cauto e forzi meno..

    1. Lo spero proprio. Questo suo voler dare sempre il massimo è una cosa ammirevole, ma va fatta con criterio e misura. Spero che abbia imparato dagli anni di esperienza. E’ molto giovane, ma ne ha passate tante e, come dice lui stesso, ogni cosa, anche negativa, può insegnare e aiuta a migliorarsi.
      Spero che abbia a cuore la sua salute e non rischi più inutilmente. (Non dimentichiamoci che il giorno prima di infortunarsi aveva la febbre 39 e il giorno dopo non riusciva a saltare, forse aveva ancora la febbre, ma in ogni caso doveva essere un po’ debole dopo un giorno fermo a letto con febbre alta. Nonostante ciò, ha voluto saltare ed è caduto in malo modo, scomposto, tanto da procurarsi la distorsione. Era una gara che poteva vincere agevolmente con soli salti tripli volendo, e anche non vincendola, ma arrivando 2° o 3°, sarebbe comunque andato in finale, quindi poteva andare proprio tranquillissimo, credo la gara più facile degli ultimi 5 anni. Invece ha voluto fare il nuovo quadruplo nonostante non stesse bene e si è fatto male. Ma chissà, forse proprio quell’infortunio alla fine gli ha permesso di vincere le Olimpiadi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *