YuzuNews 12 ottobre 2018: nuovo appuntamento con Yuzu Days e altre novità

Condividi


Follow my blog with Bloglovin

Buonasera – o buonanotte? – a tutti!
Oggi, o meglio, in questi ultimi giorni, alcune novità dal mondo yuzuriano, novità che provvedo immediatamente a illustrarvi!

grand prix

Tale campagna è valida dal 10 ottobre al 30 novembre.
Se ho ben capito, tra tutti coloro che acquisteranno un prodotto Tokyo Nishikawa verranno estratti 100 fortunati che avranno un prodotto della linea di supporto al sonno Warm Sleep, e in più c’è in palio un numero limitato di set di card fotografiche di Yuzuru.

grand prix

  • Sono uscite in commercio le scatole musicali (i carillon) di Yuzuru!

https://www.orgel-gallery.jp/smp/list.php?type=class&mcat=203897
https://www.nidec-sankyo.co.jp/museum/topics/20181004.html

grand prix 2018

grand prix 2018

 

  • Novità su Amazon.co.jp, un altro photobook (come al solito, clic sull’immagine di copertina per poter acquistare):

grand prix 2018

  • Nuova puntata di Yuzu Days (appuntamento mensile con Yuzu offerto dalla P&G). Bellissime foto ed una nuova breve intervista, questa volta incentrata sui suoi sentimenti nell’affrontare le Olimpiadi di PyeongChang, anche in relazione al suo infortunio.

Una prima parte riguarda la campagna di supporto che era stata organizzata per lui. Yuzu dice che è anche grazie al sostegno di tutti che è riuscito ad ottenere questo successo. Quando era bambino guardava spesso il baseball in TV e nelle interviste i campioni dicevano che erano riusciti a battere un home run grazie al supporto dei tifosi. Ora sa che questo è possibile, che il supporto da parte degli altri può essere tramutato in forza.

image

Qui Yuzu fa un ragionamento interessante. Dice che il supporto significa aspettativa, quindi pressione, pressione per ottenere dei risultati. Ma questa pressione risulta in un impegno maggiore, come quando si devono fare i compiti e si ha una scadenza per la consegna. Allo stesso modo lui ha preso queste aspettative, questa pressione, e ne ha fatto la sua forza, dicendo a se stesso: Voglio vincere la medaglia d’oro, devo vincerla.
Aggiunge che lui si sente e vuole essere anche un tramite, e che attraverso di lui… anche noi che lo abbiamo supportato abbiamo raggiunto un grande risultato, quindi si congratula con tutti noi supporters.  

Per lui l’appuntamento periodico con Yuzu Days è l’occasione per poter parlare liberamente e onestamente di se stesso e presentarsi così com’è realmente.

image

Desidera che, così come fa lui, anche le persone che lasciano commenti nella pagina di Yuzu Days possano sentirsi a proprio agio e in libertà di essere serenamente se stesse e di parlare in modo onesto. Desidera che sia un posto in cui si possano usare le espressioni “congratulazioni” e “grazie”.

La traduzione letterale e completa la trovate QUI.

C’è anche un’altra parte di intervista:

Yuzuru dice che prima e durante le Olimpiadi di PyeongChang sentiva il sostegno attorno a lui, sentiva che tutti noi che lo supportiamo eravamo preoccupati per lui e per il suo infortunio, quindi il suo sentimento quando è entrato in pista per la gara era “sto bene, non preoccupatevi”.

image

La preparazione olimpica è stata difficile, dato l’infortunio, ma è riuscito ad affrontarla con la convinzione che avrebbe potuto vincere se avesse ottenuto determinati risultati concreti, risultati che ha ottenuto proprio nell’ultimo allenamento prima di partire per PyeongChang, così quando è arrivato ed è entrato in pista era sicuro di aver fatto tutto ciò che doveva per poter vincere.

image

Il momento più felice è stato l’attimo in cui è saltato sul podio, un momento di liberazione ed è saltato sul gradino più alto con energia e con l’intenzione di ricordarsi quell’istante. Era talmente eccitato e pieno di adrenalina che non sentiva nemmeno il dolore al piede.

image

E’ stato un momento non solo di felicità, ma di libertà, libertà dalla pressione del risultato, data dalla consapevolezza di aver provato di aver dato il massimo fino a quel momento, risultato che nessuno avrebbe potuto cambiare.

Come per la prima parte, ho riassunto e parafrasato, ma se volete leggere la traduzione inglese completa, la potete trovare QUI.

  • Where’s Space Pooh, sul suo blog tumblr, ha postato la traduzione in inglese di una bella intervista esclusiva, rilasciata da Yuzuru durante il Media Day alla rivista Figure Skating Life. La potete leggere QUI

image

In questo post trovate i link Amazon.co.jp per acquistare gli ultimi magazine, usciti dopo il Media Day. Cosa aspettate?!

 

Aggiornamento: 14 novembre 2018

  • Domani aprirà la mostra dedicata a Yuzu, allestita per il lancio del suo secondo Photobook ufficiale, Yuzuru II.
    100 persone sono state selezionate per poterla visitare in anteprima e c’era grande eccitazione tra i fans.

QUI potete vedere la notizia e il breve video 

 

  • In questa intervista Yuzuru dice che per lui il picco fisico di un uomo, di un atleta, è vicino ai 30 anni, quindi lui, a 23, sente di poter ancora migliorare e fare molto. Che dire? Questo può aumentare le nostre speranze di vederlo in gara ancora per qualche anno? Magari fino a Pechino 2022? Sarebbe un sogno ma non voglio illudermi troppo, prendiamo quello che ci regala momento per momento.

Traduzione e video:

  • Per il lancio del Photobook Yuzuru II la casa redattrice Shueisha, che redige il libro, ha affisso all’esterno del suo quartier generale a Tokyo un grande manifesto raffigurante Yuzuru, di 13×4 m, bellissimo!

  • Alla Tohoku High School, la scuola superiore frequentata da Yuzuru, sono stati affissi due banner dedicati a Yuzuru, per congratularsi con lui per le sue due medaglie d’oro olimpiche e per il prestigioso People’s Honor Award. Ma quanto è amato il nostro Yuzurino?! 

  • Vi ricordo che potete acquistare il photobook di Yuzu, YUZURU II, su Amazon.co.jp al seguente link:

Alla prossima, ciao ciao! 



Condividi

2 pensieri riguardo “YuzuNews 12 ottobre 2018: nuovo appuntamento con Yuzu Days e altre novità”

  1. Grazie Ele per la traduzione dell’intervista!Yuzuru ha sempre un pensiero per chi lo segue e questo è molto bello..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *