Yuzuru Hanyu e Notte Stellata (The Swan): un elegante cigno e una serenata sotto un cielo di stelle

Nell’estate 2016 vennero annunciati i due programmi per l’imminente stagione agonistica di Yuzuru Hanyu: il programma corto sarebbe stato Let’s Go Crazy by Prince, coreografato da Jeffrey Buttle e il libero Hope & Legacy by Joe Hisaishi, con coreografia di Shae-Lynn Bourne. Il programma d’esibizione non venne invece svelato, si seppe solo che la coreografia era stata affidata a David Wilson.

La prima occasione in cui venne mostrato al pubblico fu l’Exhibition Gala della prima gara di Grand Prix a cui Yuzuru partecipò: Skate Canada, competizione conclusasi al secondo posto dietro Patrick Chan.

Yuzuru si presentò con un costume costituito da pantaloni neri e la parte superiore bianca, con una “simulata” scollatura molto ampia, sia sul davanti che sul retro, a forma di V e tanti strass e piume sul bordo di questa scollatura, con un motivo che si incrociava sul davanti, sul bordo inferiore, ossia il raccordo con i pantaloni, e sulla parte finale delle maniche.
Questo costume rende Yuzuru, già così esile, slanciato e con arti e collo lunghi, ancora più elegante, quasi etereo.

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)Con grazia e concentrazione si portò in posizione per iniziare e ….la musica si rivelò essere Notte Stellata (The Swan) by Il Volo.

Il Volo è un trio di ragazzi, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, formatosi nel 2009 in occasione di un talent show canoro per bambini, “Ti lascio una canzone”, condotto da Antonella Clerici, in onda su Rai1. Il programma ebbe molto successo e così anche questi ragazzi, che incantarono il pubblico italiano con le loro voci limpide. Da lì la loro scalata proseguì, portandoli a calcare le scene di tutto il mondo.

Il Volo

Nel 2010 incisero questa canzone, “Notte Stellata”, che è una versione cantata, con testo italiano, di “The Swan” di Camille
Saint-Saëns.

Questo brano fu suggerito a Yuzuru da Tatiana Tarasova, il guru del pattinaggio di figura in Russia, la quale, dopo i mondiali di Boston nell’aprile 2016, lo incontrò e gli disse di avere un brano che riteneva adatto ad essere pattinato da lui. In seguito gli fece avere il CD.
Gia in precedenza Yuzuru aveva pattinato sul tema del Cigno, per la precisione nella stagione 2010-2011, l’anno del terribile sisma e conseguente tsunami che colpirono la regione del Tohoku, compresa Sendai, la sua città. Quel programma era White Legend, con musica tratta dal Lago dei Cigni di Čajkovskij. Anche in quel caso il costume, con pantaloni neri e parte superiore bianca-nera e sui toni del viola, era arricchito da piume, proprio per richiamare la figura del Cigno.
Quando Yuzuru sentì questa musica suggeritagli da Tarasova, percepì subito il collegamento con l’altro suo programma, pattinato in un periodo così delicato per lui e rimasto profondamente impresso nella sua anima, si sentì in qualche modo connesso con questa musica e decise di seguire il suggerimento ed utilizzare questo brano italiano come esibizione per la stagione successiva.
Detto, fatto. Insieme a David Wilson venne creato questo capolavoro di eleganza, poesia e delicatezza. Un programma etereo, che trasporta il pubblico in una sorta di bolla, un sogno.

Così si presentò al pubblico, presente in loco e davanti alla TV, a Skate Canada: un meraviglioso Cigno. Scivolò sulle note e incantò tutti.

Il programma è incentrato non sul contenuto tecnico ma sull’espressività, sull’emozione che riesce a trasmettere. Tenerezza, dolcezza, poesia. Sono presenti solo due salti, un Axel semplice ed un triplo Axel. Yuzuru segue con il corpo e con l’anima la melodia, si lascia trasportare dalla musica e trasporta tutti coloro che lo guardano in una sorta di sogno ad occhi aperti.

Yuzuru splendido Cigno
(fonte dell’immagine: Il nome della Rosa @ tumblr)

Questo è il video dell’esibizione con commento di Eurosport Italia, commento di Massimiliano Ambesi e Angelo Dolfini, due grandi estimatori di Yuzuru Hanyu. Due commentatori molto competenti e il cui riconoscimento, pertanto, ha ancora più valore.


YH – SC16 – EX (ESP ITA) di elechicca

Tatiana Tarasova

Nel corso della Rostelecom Cup, per la quale Tatiana Tarasova era al commento, si è saputo da lei stessa che il giorno prima era stata avvicinata da un membro della federazione giapponese e le era stata consegnata una foto di Yuzu scattata durante l’esibizione a Skate Canada, accompagnata da una lettera di due pagine scritta dallo stesso Yuzuru. Bellissimo gesto da parte del nostro ragazzo d’oro, gesto molto apprezzato da Tarasova, che lo ha raccontato in TV.

Ma entriamo ancora un po’ nel merito del brano scelto: Notte Stellata (The Swan).
La musica originale, The Swan di Camille Saint-Saëns, è la seguente, qui eseguita da Yo-Yo Ma e Kathryn Stott:

Il testo italiano, cantato da Il Volo, è:

“Notte Stellata (The Swan)”

Guarda che lago che luna c’è
le stelle in cielo brillano per noi
in questa notte stregata
la mia serenata canterò per te.

Quanto ti amo tu non lo sai
nei miei pensieri tu sola sei
accanto a te sarò sempre
ti cercherò tra la gente.

Quanto ti amo ora lo sai
nei tuoi pensieri sempre io sarò.

Guarda che notte stellata
d’amore per noi
io t’amo sai
tu mi ami già

Guarda che notte stellata
d’amore per noi
io t’amo sai
tu mi ami già

Arriviamo così alla seconda gara di Grand Prix cui Yuzuru prese parte, l’NHK Trophy a Sapporo. Qui si presentò al galà come vincitore e ripropose Notte Stellata.

Spettacolare, sublime, intenso, magnifico!

Video senza commento:


Yuzuru HANYU EX – 2016 NHK di Nico_Ichi

Da notare, non che sia particolarmente importante ma giusto per completezza, che questa è stata l’unica volta in cui, nel corso dell’intera stagione, è riuscito ad eseguire in modo pulito il salto immediatamente successivo all’Axel semplice. In questo caso fece addirittura precedere e seguire il triplo Axel da twizzles!

Si giunge così alla Finale di Grand Prix, tenutasi a Marsiglia. Finale vinta da Yuzuru per la quarta volta consecutiva, primo nella storia a riuscire in tale impresa.

Anche in questa occasione ha incantato il pubblico sugli spalti e davanti alla televisione con la sua esibizione da favola.

Ecco il video con commento Eurosport Italia:


YH – GPF16 – EX (ESP ITA) – 日本語翻訳付 di elechicca

Era presente alla Finale anche Tatiana Tarasova, in veste di commentatrice per la televisione russa. Si è saputo, mi pare tramite la stessa Tarasova che lo ha postato online, che Yuzuru le ha fatto avere un mazzo di fiori ed un biglietto scritto di suo pugno, in russo. E’ una frase molto semplice e non sappiamo se l’abbia scritta con l’aiuto di qualcuno o con il traduttore online, in ogni caso è stato un gesto tenerissimo, proprio nello stile del nostro Yuzurino!
Questo il biglietto.

Guardate questa Ina Bauer con movimento delle braccia, meraviglia!!

Poco dopo la Finale di Grand Prix Yuzuru avrebbe dovuto partecipare di Campionati Nazionali Giapponesi, ma una pesante influenza lo ha bloccato. Fortunatamente la rinuncia a competere non gli ha precluso la possibilità di partecipare ai Four Continents e ai Campionati Mondiali come rappresentante del suo paese, quindi si è ripresentato combattivo come sempre ai Quattro Continenti a Pyeongchang, occasione per “testare” la pista olimpica con un anno d’anticipo.

Il nostro Yuzuru anche in questo caso ha mostrato un talento ed una classe fuori dal comune, ma, complici anche dei giudizi quantomeno discutibili, non è riuscito a coronare il sogno di vincere TUTTE le competizioni disponibili nel circuito Junior e Senior, conquistando invece il suo terzo argento nei Quattro Continenti.

ll Galà si è svolto nella stessa giornata della gara, solo poche ore dopo il libero maschile, suppongo quindi dovessero essere tutti piuttosto stanchi, ma questo non ha impedito a Yuzuru di incantare tutti con la sua esibizione.

Questo il video con commento cinese (la televisione italiana non ha trasmesso il Galà):


[中文解說(台)]2017 4CC EX-羽生結弦yuzuruhanyu di william6003

Tra gare massacranti (dal punto di vista emotivo anche per noi tifosi ^__^’), errori e programmi strepitosi, siamo arrivati alla gara più importante di tutta la stagione, gli attesissimi Campionati Mondiali di Helsinki.
I Mondiali, in una stagione senza Olimpiadi, sono sempre la gara più importante, ma i Mondiali della stagione pre-olimpica lo sono ancora di più, perchè valgono come gara di qualificazione per le Olimpiadi successive. Ecco quindi che tutti gli occhi degli appassionati erano puntati sulla Hartwall Arena di Helsinki, in cui si sarebbero svolte gare emozionanti e avvincenti.
In particolar modo la competizione maschile era attesissima, perchè sei atleti su tutti gli altri si erano dimostrati capaci di prestazioni eccezionali, con un contenuto tecnico mai visto prima e promettevano di sfidarsi a colpi di salti quadrupli.
Yuzuru anche in questo caso ci ha fatto soffrire, con un corto piuttosto deludente (dal punto di vista del risultato, perchè io in realtà ho adorato quel programma!), ma ci ha poi fatto sognare nel programma libero, mettendo in piedi una prestazione semplicemente impeccabile che gli è valsa non solo la vittoria ma anche il nuovo record del mondo, ottenuto superando il record precedente che già gli apparteneva.
Anche in questo caso è sceso in pista nell’Exhibition Gala, da fresco campione mondiale, presentando Notte Stellata. Sempre più intenso e meraviglioso!
Video con commento Eurosport Italia:


YH – WC17 – EX (ESP ITA) – 日本語翻訳付 , ENG… di elechicca

Ed eccoci all’ultima gara della stagione, il World Team Trophy, che come sempre si è svolto al Yoyogi National Gymnasium di Tokyo. Anche questa volta Yuzuru ha sbagliato il programma corto, ma con un ottimo programma libero, seppur non perfetto, ha rimesso le cose a posto e il finale è stato il migliore che si potesse auspicare, con il Team Japan al primo posto. In quest’occasione abbiamo visto – forse – per l’ultima volta questa piccola perla che è Notte Stellata.
Video senza commento:

Il nostro Cigno ancora una volta è splendido e fa sentire ancora di più la nostalgia per la fine di una stagione intensa e bellissima, con qualche affanno ma tante soddisfazioni. Come ogni anno accade…anche questa volta l’ultima gara porta con sé una certa malinconia per i programmi che tanto abbiamo amato e che, chissà, potremmo anche non rivedere mai più.

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Yuzuru Hanyu - Notte Stellata (The Swan)

Notte Stellata è bello in ogni sua parte, nel suo insieme, ma alcuni momenti che io amo particolarmente, oltre al suo splendido triplo Axel che ho già mostrato poco più su, sono i seguenti:

Per finire questa nostra carrellata voglio mostrarvi un bellissimo video creato da Yuzumami:

Nota 1: Quelli presenti nell’articolo e tantissimi altri video di Yuzuru con commento italiano (Rai ed Eurosport) li trovate sul mio canale Dailymotion:

Dailymotion ElenaC

Nota 2: 

Le foto presenti in questo articolo sono solo alcune, pochissime, scelte tra le 115 pagine della bellissima  rivista フィギュアスケートファン通信  vol. 20, acquistabile su Amazon.co.jp, a questo link:

Che ne pensate? Vi piace questo programma? C’è qualcosa che non vi convince completamente? Lo avreste voluto diverso?
Vi mancherà? Pensate che Yuzuru potrebbe proporlo di nuovo come esibizione in futuro? O magari trasformarlo in programma corto? Sempre se continua a gareggiare. Rivedremo il Cigno?
Io lo spero tanto!

Mi raccomando, scrivete, scrivete, scrivete qui sotto nei commenti!

A presto!