Tsukimi, la Luna piena del raccolto

tsukimi
Condividi


Oggi in Giappone si celebra Tsukimi.

Tsukimi (月見), dal Giapponese tsuki, “luna”, e mi(ru), “guardare”, quindi per estensione “ammirare la luna piena”, è detta anche Festa della luna.
Tale ricorrenza ha origine in epoca Heian (794-1185), pur essendo stata importata, con le dovute rielaborazioni, da una celebrazione di origine cinese, il Festival di metà autunno.

La festa cade il quindicesimo giorno dell’ottavo mese secondo il calendario lunare, che nel nostro calendario odierno cade approssimativamente tra settembre e ottobre, e celebra l’osservazione della luna piena, nel periodo considerato migliore per osservare il nostro Satellite, in quanto la posizione reciproca di Luna, Terra e Sole la renderebbe, si dice, più luminosa ai nostri occhi.

tsukimi
Immagine tratta da Vogue.co.jp

Tale ricorrenza ha uno stretto collegamento con il ciclo delle stagioni e delle produzioni agricole; in questo periodo prodotti stagionali vengono considerati delle vere e proprie offerte alla luna. Le patate dolci, per esempio, vengono offerte alla luna piena, mentre i fagioli o le castagne alla luna crescente. Lo Tsukimi viene chiamato anche con altri nomiː Imomeigetsu, “luna della raccolta delle patate”, Mamemeigetsu, “luna della raccolta dei fagioli”, e Kurimeigetsu, “luna della raccolta delle castagne”.

In epoca Heian si usava recarsi in un luogo in cui vi fosse un’ottima visuale del cielo e recitare poesie mentre si osservava la luna piena, considerata la luna del raccolto, o la luna di metà autunno.
Ancora oggi si celebra questa ricorrenza, creando decorazioni di susuki (una particolare varietà di erba, o pianta ornamentale da noi nota come Miscanthus sinensis), mangiando tsukimi dango e offrendo patate, noci o edamame alla luna per propiziare un raccolto abbondante.

Alla celebrazione di Tsukimi è stata anche dedicata una emoji!

Moon Viewing Ceremony Emoji (U+1F391) tsukimi

(Informazioni tratte da Wikipedia)


IL CONIGLIO LUNARE

tsukimi
Immagine da eBay

Lo sapevate che, mentre noi sulla Luna vediamo un volto (io no, in realtà…) i Giapponesi ci vedono un coniglio che prepara il mochi? Si chiama “tsuki no usagi” e deriva da una leggenda originaria della Cina:

In essa si narra di quattro amici animali, una scimmia, una lontra, uno sciacallo ed un coniglio che, nel giorno sacro buddista di Uposatha (dedicato alla carità e alla meditazione) decisero di cimentarsi in opere di bene. Avendo incontrato un anziano viandante, sfinito dalla fame, i quattro si diedero da fare per procacciargli del cibo; la scimmia, grazie alla sua agilità, riuscì ad arrampicarsi sugli alberi per cogliere della frutta; la lontra pescò del pesce e lo sciacallo, sbagliando, giunse a rubare cibo da una casa incustodita. Il coniglio invece, privo di particolari abilità, non riuscì a procurare altro che dell’erba. Triste ma determinato ad offrire comunque qualcosa al vecchio, il piccolo animale si gettò allora nel fuoco, donando le sue stesse carni al povero mendicante. Questi, tuttavia, si rivelò essere la divinità induista Śakra e, commosso dall’eroica virtù del coniglio, disegnò la sua immagine sulla superficie della Luna, perché fosse ricordata da tutti.
La leggenda, il cui intento è celebrare le qualità buddiste del sacrificio e della carità portata avanti ad ogni costo, è ben nota in Cina e in Giappone, ed è conosciuta anche in versioni diverse: una di esse, popolare in Cina, vuole che sia stata la divinità Ch’ang Ô a salvare la coraggiosa bestiola dalle fiamme e a portarla con sé sulla Luna. In altre varianti cambia il numero e la specie dei compagni del coniglio, che vengono riferiti come una scimmia ed una volpe nella raccolta giapponese Konjaku Monogatarishū, scritta durante il Periodo Heian e che colleziona antiche storie indiane, cinesi o giapponesi, o una volpe e un orso in altre versioni.

(Informazioni tratte da Wikipedia)

Cerchiamo il coniglietto che con il suo pestello prepara il mochi.

tsukimi

la luna d'autunno giapponese in una zuppa: lo tsukimi soba
Immagine tratta da Acquavivascorre. Visitate la pagina, interessantissima!

TSUKIMI DANGO

Lo Tsukimi Dango (letteralmente “dango per osservare la luna”) costituisce un’offerta alla Luna in questa ricorrenza, ed esso stesso ricorda la forma della luna, così bianco e sferico.
E’ leggermente più piccolo della versione classica e per l’occasione viene molto spesso disposto, accanto al sakè, su di un contenitore dall’alta base a costituire una piccola piramide, come vediamo in molte fotografie.

25 Tsukimi Dango Photos and Premium High Res Pictures - Getty Images

Come prepararli?


TRADIZIONE CINESE

La festa di metà autunno, conosciuta anche con i nomi di Festa della LunaFesta delle Torte Lunari o Festa Zhongqiu si celebra seguendo l’antico calendario lunare.

Si tratta di una delle festività più importanti del calendario cinese, subito dopo la Festa di Primavera (o capodanno cinese) ed il solstizio d’inverno.
Ad accompagnare le celebrazioni figurano alcune tradizioni, tra cui:

  • La consumazione dei mooncakes, o torte lunari
  • Matchmaking. In alcune parti della Cina, si tengono delle danze per aiutare i giovani a trovarsi un partner. “Una alla volta, le giovani donne vengono spinte a lanciare tra la folla i propri fazzoletti. Il giovane che raccoglierà il fazzoletto di una ragazza e glielo renderà avrà una chance di iniziare una storia d’amore”
  • Si usa accendere lanterne su alte torri oppure farle volare, o ancora appenderle a pali di bambù o posizionarle in punti elevati come i tetti delle case o gli alberi
  • Si brucia dell’incenso in onore di divinità quali Chang’e, la dea della luna
  • Si collezionano petali di tarassaco per poi distribuirli equamente tra i membri della famiglia
  • Si pratica la Danza del leone

(Per queste ed altre informazioni vi rimando a Wikipedia)

Per i più curiosi…

Cos’è la Danza dei Leoni?
Questo è un video registrato (me ne scuso anticipatamente, mi dividevo tra la fotocamera e il telefonino come videocamera e mi sa che alla fine ho fatto tanta e tale confusione da riuscire male in entrambe le cose!) in occasione del Festival dell’Oriente, nella sua tappa a Bologna.

Alcune foto, sempre della sottoscritta.

Festival dell'Oriente

Festival dell'Oriente

Festival dell'Oriente

Cos’è la Mooncake o torta lunare?

Eccola!

Mooncake autumn festival tsukimi china

e questa è la ricetta per prepararla secondo la tradizione cinese.

Ah, dimenticavo…
anche la mooncake ha la sua emoji!

mooncake - Mooncake Emoji tsukimi china


Auguro a tutti una buona serata e una splendida notte, nella quieta contemplazione della luna piena, condizioni meteo permettendo.

Mi raccomando, fatevi sentire nei commenti!!

Alla prossima!



Condividi

Autore: EleChicca

Italian. I like Japan, cats, fashion dolls, anime&manga, figure skating and a lot of other things, but, above all, I LOVE Yuzuru Hanyu! ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *